Tutti dovrebbero possedere in giardino questa pianta fiorita che cresce nell’ombra e regala frutti dolci e succosi

Non è semplice riuscire a trovare alberi da frutto capaci di crescere anche lontani dai raggi solari. Quasi sempre questi richiedono luoghi soleggiati e ben riparati dal freddo. Il lampone costituisce però un’eccezione a questa regola e la dimostrazione che spesso la risposta migliore è nella semplicità. Per questo motivo tutti dovrebbero possedere in giardino questa pianta fiorita che cresce nell’ombra e regala frutti dolci e succosi. Ecco allora tutto ciò che occorre sapere sulla sua coltivazione.

Dove collocare il lampone

Non bisogna pensare al lampone esclusivamente come a una pianta selvatica. Non solo è possibile coltivare il lampone nel proprio giardino, ma esso è perfetto anche per la crescita in vaso. Il beneficio maggiore di questa pianta consiste nella crescita anche in luoghi a mezz’ombra e lontani dall’esposizione diretta ai raggi del sole.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Il lampone cresce meglio se situato in luoghi poco esposti al calore esterno e non teme troppo il freddo. Si tratta infatti di una pianta molto rustica con davvero pochissime esigenze di coltivazione. Per questo motivo tutti dovrebbero possedere in giardino questa pianta fiorita che cresce nell’ombra e regala frutti dolci e succosi, di colore rosso intenso.

La coltivazione della pianta

Le foglie del lampone sembrano avere poteri curativi e il frutto è perfetto per liquori e confetture. La pianta fiorisce di bianco nel mese di maggio e regala ottimi frutti a partire dall’estate. Essa è anche sufficientemente resistente ad afidi e parassiti. Non bisogna annaffiarla nei mesi freddi per via dell’acqua piovana, ma anche nei mesi caldi consigliamo d’irrigare davvero poco il terreno.

Il terriccio preferito dal lampone è molto filtrante e morbido, poco soggetto ai ristagni d’acqua. Consigliamo di concimare ogni due anni circa la pianta e di effettuare concimazioni più ravvicinate solo nei primissimi anni di vita dell’arbusto.

Per il raro attacco di afidi e parassiti suggeriamo rimedi naturali come il macerato d’ortica. Quest’ultimo è un trattamento indicato per piante edibili, specie produttive di frutti. Ecco invece qualcosa in più sulla coltivazione di questa pianta preziosa quanto l’oro.

Consigliati per te