Tirocini per sole donne oltre questa soglia d’età in un Comune che apre le porte anche alle meno giovani

Quando si parla di tirocini si è soliti pensare ai giovani e alle opportunità di inserimento professionale subito dopo la fine degli studi. L’immagine dello stage vede i neolaureati cimentarsi con la prima attività lavorativa, nell’intento di fare esperienza e garantirsi l’assunzione con regolare contratto.

Tuttavia, esistono vari tipi di tirocinio e non tutti riguardano soltanto ex studenti. La mancanza di lavoro è un problema che affligge proprio tutti e spesso è difficile mettersi o rimettersi in gioco dopo una certa età. Molte donne, poi, trovano ancora più difficoltà rispetto agli uomini e questo le mette in una posizione di svantaggio.

Consapevoli del problema, alcuni Enti hanno cercato di trovare una soluzione.

Tra questi, troviamo il Comune piemontese di Bra, in provincia di Cuneo, che ha recentemente pubblicato un bando molto particolare. Si tratta del Bando donne, un progetto che prevede tirocini extracurriculari riservati a donne disoccupate e inoccupate che abbiano più di 35 anni di età.

Vediamo quali sono i requisiti per partecipare e come inviare la propria candidatura il prima possibile.

Tirocini per sole donne oltre questa soglia d’età in un Comune che apre le porte anche alle meno giovani

I 3 tirocini per sole donne sono finalizzati all’inserimento o reinserimento lavorativo delle over 35 in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere almeno 35 anni già compiuti;
  • essere in possesso del diploma di scuola o di una qualifica professionale;
  • iscrizione al centro per l’impiego;
  • residenza nel Comune di Bra;
  • essere disoccupati o inoccupati da almeno 12 mesi alla data del 27 maggio.

Il tirocinio avrà la durata di sei mesi e le vincitrici riceveranno un’indennità corrisposta in parte dal Comune di Bra e in parte dall’azienda ospitante.

La scadenza per l’invio delle domande è fissata al prossimo 27 giugno e la presentazione delle stesse può avvenire in diverse modalità.

La più classica è la consegna a mano presso lo sportello Informagiovani del Comune, oppure tramite Fax, raccomandata e email. Le aspiranti candidate dovranno compilare l’apposito modulo e allegare la copia della carta d’identità, oltre al proprio curriculum in formato europeo.

La valutazione delle candidature si baserà sul possesso dei requisiti indicati dal bando e sulla situazione reddituale delle partecipanti.

Difatti, in caso di parità, si darà priorità all’ISEE ed ai nuclei monoparentali.

Per maggiori informazioni, si rinvia alla pagina internet del Comune.

Approfondimento

Circa 1.500 euro netti mensili più trattamento accessorio e tredicesima con questo concorso per tutte le classi di laurea

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te