Sveliamo le 4 cose da fare subito per preparare le nostre piante grasse all’autunno

L’autunno è una stagione di transizione. Infatti, durante questo mese non dovremmo trascurare piante, orti e giardini.

Settembre è un mese particolare. Le temperature sono ancora calde ma si sono mitigate. In alcune zone d’Italia la mattina le temperature sono già abbastanza fresche e le nostre piante potrebbero risentirne.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Oggi vogliamo concentrarci sulle piante grasse. Abbiamo già parlato di queste piante svelando i 7 errori imperdonabili da evitare assolutamente con le piante grasse che quasi tutti commettiamo. Invece adesso sveliamo le 4 cose da fare subito per preparare le nostre piante grasse all’autunno.

Le piante grasse sono originarie del deserto e non sono abituate a lunghi periodi di pioggia. L’autunno si caratterizza per essere una stagione generalmente umida e piovosa. Per prepararle a questo cambio di clima dovremo adottare dei piccoli accorgimenti.

Infatti, con questi consigli le piante non patiranno il cambio di stagione e saranno pronte ad affrontare i primi freddi.

Sveliamo le 4 cose da fare subito per preparare le nostre piante grasse all’autunno

Forse non tutti sanno che durante l’inverno le piante grasse vanno in riposo vegetativo. In questo periodo riposano rallentando il loro ciclo di crescita. È importante rispettare i ritmi delle piante perché in questa fase recuperano le loro energie per crescere e rifiorire l’anno successivo.

Pertanto, la prima cosa da fare adesso è ridurre la frequenza delle innaffiature. Infatti in questo periodo in cui le temperature sono più miti l’acqua evapora in modo minore.

Diminuendo le annaffiature ridurremo i rischi di ristagni che possono portare al marciume radicale. Inoltre, alternando periodi di siccità e di acqua favoriremo una crescita più rapida delle nostre piante grasse. Quindi aspettiamo che il terreno sia ben asciutto prima di irrigare.

Cambiare dimora alle piante

Le precipitazioni diventano sempre più frequenti in autunno e il freddo diventerà via via più intenso. Mettiamo dunque le nostre piante grasse al riparo.

Scegliamo per loro un luogo fresco, asciutto e luminoso. Evitiamo le stanze umide e calde per far riposare le nostre piante. Sono perfetti ambienti come garage, verande non riscaldate e vani scala luminosi. Ricordiamo che le piante grasse hanno bisogno del freddo per entrare in riposo vegetativo.

Controllare eventuali malattie

Questo passaggio è molto importante. Prima lo facciamo, più abbiamo tempo di debellare queste possibili malattie prima di portare le nostre piante in casa. Una volta portate le nostre piante al riparo, se queste sono malate possono contagiare anche quelle che avranno vicino.

In caso di malattie da fungo o parassiti quindi isoliamo la pianta e trattiamola possibilmente con rimedi naturali. Se la pianta è colpita dalla cocciniglia consigliamo di utilizzare una soluzione di acqua e alcol. L’alcol evaporerà in fretta uccidendo la cocciniglia. Vaporizziamola moderatamente sulle piante oppure applichiamo la soluzione con un bastoncino di cotone.

Ultima concimazione

In questo mese possiamo effettuare l’ultima concimazione delle piante grasse. Contrariamente a ciò che pensano molti, le piante grasse vanno concimate.

Questo le aiuterà a rinforzarsi e proteggersi fornendo loro i nutrienti necessari che non possono ricevere stando in un vaso. Quindi, scegliamo un concime a base di fosforo e potassio che aiuterà le nostre piante a crescere robuste e sane.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te