Svelato il segreto di come far bollire l’acqua della pasta velocemente

Ed eccoci qui: pausa pranzo, mail che continuano ad intasare il nostro cellulare e i nostri superiori che ci ricordano la riunione importantissima fra mezz’ora.

Siamo stufi di mangiare tramezzini o panini e vorremmo tanto quegli spaghetti al pomodoro. Tuttavia, abbiamo paura di non avere abbastanza tempo e spesso possiamo optare per una pizza o per altre scelte di fast food. Non scoraggiamoci, se vogliamo davvero quel favoloso piatto di pasta abbiamo la soluzione.

Ecco, quindi, svelato il segreto di come far bollire l’acqua della pasta velocemente.

Acqua caldissima

Eh si, la fisica ci viene in soccorso. Non disperiamoci, non serve riaprire i libri e nemmeno rimettersi a studiare. Possiamo mettere il coperchio sulla pentola, dobbiamo salare solo dopo la bollitura.

Tutte cose giuste, ma esiste un elemento che in pochissimi hanno mai preso in considerazione. In effetti, sembra proprio che nulla sia più complicato dell’evidenza.

Basta girare la manovella del rubinetto sull’acqua calda e aspettare per qualche secondo. Poi, una volta che dal rubinetto esce acqua caldissima, inserirla nella pentola. In questo modo sarà molto più facile per l’acqua raggiungere i tanto agognati 100 gradi, temperatura di ebollizione.

A questo punto, sarebbe meglio scegliere uno spaghetto perché è una pasta che cuoce molto velocemente.

Inoltre, se proprio abbiamo non solo i minuti ma anche i secondi contati c’è un altro segreto. Mettere la pentola sul fuoco più grande che abbiamo.

Sempre secondo le leggi della fisica, più la fonte di calore è estesa più l’acqua bolle velocemente. Certo, i maestri pastai ci insegnano che se vogliamo cuocere una pasta da ristorante stellato dovremmo usare un certo tipo di acqua.

Infatti, in molti ristoranti si bolle la pasta con acqua di sorgente o di bottiglia, ma naturalmente questa è un’altra storia. Ecco svelato, dunque, il segreto di come far bollire l’acqua della pasta velocemente.

Consigliati per te