Superbonus 110% nel condominio prevede la cessione del credito con accollo spese solo per i favorevoli

Tante le criticità sul Superbonus 110% e condominio con la cessione del credito. Infatti, lo sconto fattura e la cessione del credito si sbloccano con la delibera condominiale, anche se il meccanismo è discutibile. In effetti, se i condomini sono dissenzienti che vorrebbero detrarre la loro quota, rischiano di essere estromessi dall’intera operazione. Analizziamo quando il Superbonus 110% nel condominio prevede la cessione del credito con accollo spese solo per i favorevoli.

Delibera condominiale

La commissione di Bilancio ha ipotizzato un nuovo meccanismo. Nello specifico prevede che con le stesse maggioranze che hanno approvato i lavori e hanno disposto la cessione del credito o lo sconto in fattura, possono anche accollare la spesa a uno o più condomini. A condizione che quest’ultimi esprimano parere favorevole.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Quindi, i condomini dissenzienti, potrebbero essere estromessi dall’intera operazione, se l’assemblea condominiale decide di accollare le spese o lo sconto in fattura ai soli condomini che vogliono cedere il credito di imposta.

In questo modo, gli altri condomini verranno privati anche della detrazione, poiché sono esclusi dalle spese e, quindi, non hanno nulla da detrarre. Come previsto nella Legge di Bilancio in deroga al consueto criterio di riparto (art. 1123, primo comma, del Codice civile).

Superbonus 110% nel condominio prevede la cessione del credito con accollo spese solo per i favorevoli

Per evitare questo meccanismo complicato e alquanto discutibile, è preferibile giungere ad una decisione unanime.

Un altro nodo difficile riguarda il calcolo del compenso dei professionisti per la realizzazione del Superbonus 110%. In virtù delle varie problematiche che si possono incontrare, sono state diffuse le linee guida dalla Rete professioni tecniche (RTP). Sono utili a determinare il corrispettivo spettante ai professionisti riservando un ampio spazio alla pre-fattibilità dell’intervento.

Questo per evitare parcelle onerose a carico del contribuente. Inoltre, il documento contiene esempi di calcolo e schema di contratto da stipulare.

Consigliati per te