Studio del grafico di alcune azioni che a Piazza Affari staccheranno il dividendo a luglio

Studio del grafico di alcune azioni che a Piazza Affari staccheranno il dividendo a luglio

La giornata di contrattazione odierna potrebbe dare indicazioni abbastanza attendibili sul futuro di breve termine dei listini azionari internazionali. Cosa accadrà da ora in poi? Verrà confermata la tendenza ribassista sui listini europei oppure torneranno al rialzo? E invece Wall Street, inizierà a scendere oppure accelererà al rialzo? Vedremo cosa accadrà e poi nel weekend torneremo su questo argomento. Ora andremo a fare lo studio del grafico di alcune azioni che a Piazza Affari staccheranno il dividendo a luglio.

Fra le azioni che staccheranno il dividendo a luglio leggiamo ENEL, Datalogic e Digital Value. Ora andremo a riportare un semplice studio dei prezzi per mantenere un affidabile polso della situazione per il breve termine.

ENEL

Le azioni da inizio anno ha segnato il minimo a 5,664 e il massimo a 6,888, mentre negli ultimi giorni i prezzi si è mosso in area 6,58. L’Alligator Indicator su base giornaliera e settimanale è impostato in fase laterale e si ravvisano su base giornaliera delle divergenze rialziste. In contesti similari ci sono elevate probabilità che il rialzo di breve termine possa continuare.  A parer nostro un livello spartiacque è posto dal minimo segnato il 17 giugno a 6,254. Una chiusura giornaliera e poi settimanale inferiore a questo livello potrebbe far partire una fase ribassista con obiettivo primo a 6,1577, dove attualmente transita la media mobile a 200 giorni. Sotto questo livello il movimento ribassista potrebbe estendersi fino a  5,664.

Studio del grafico di alcune azioni che a Piazza Affari staccheranno il dividendo a luglio: Datalogic

Le azioni da inizio anno ha segnato il minimo a 4,956 e il massimo a 6,85, mentre negli ultimi giorni i prezzi si è mosso in area 5,54. L’Alligator Indicator su base giornaliera e settimanale è impostato  al ribasso e si ravvisano questi time frame delle divergenze ribassiste. In contesti similari ci sono elevate probabilità che il ribasso di breve termine possa continuare.  A parer nostro un livello spartiacque è posto dal massimo segnato il 21 giugno a 5,85. Una chiusura giornaliera e poi settimanale superiore a questo livello potrebbe far partire una fase rialzista con obiettivo primo a 6,039, dove attualmente transita la media mobile a 200 giorni. Sopra questo livello il movimento rialzista potrebbe estendersi fino a  6,44, massimo segnato il 16 maggio.

Consigliati per te

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sui commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta ora l'articolox