blank

Si possono prelevare 5 o 10 euro dal bancomat o dalla Postepay?

Ai titolari di conto corrente o di Postepay potrebbe tornare utile sapere se si possono prelevare anche importi minimi pari a 5 o 10 euro. Potrebbe difatti accadere di aver bisogno di pochissima liquidità e di non voler circolare con altro contante nel portafoglio. Oppure potrebbe darsi la circostanza di dover affidare il bancomat o la carta Postepay al proprio figlio insieme al veto di prelevare non più di 10 euro.

Non è da trascurare neanche il caso in cui sulla carta Postepay vi sia un importo di 10 euro o poco più e si desideri prelevare tale somma residua. Per quanto banale possa sembrare, conviene tuttavia capire se e come si possono prelevare 5 o 10 euro dal bancomat o dalla Postepay. Per chi si reca presso gli sportelli ATM o gli uffici postali per ritirare contanti torna utile conoscere il limite minimo consentito.

Nel precedente articolo “Quanti soldi si possono prelevare dal bancomat o dal libretto postale?” abbiamo analizzato il limite massimo di prelievo. Ciò perché il titolare di un conto corrente, di un libretto postale o di una delle varie tipologie di carte Postepay conosca eventuali soglie. Dalla lettura dell’articolo si deduce che in realtà non esistono limiti prefissati alla somma di denaro che il correntista può ritirare. Più semplicemente potrebbe accadere che operazioni di prelievo e versamento contanti di una certa entità inducano l’Agenzia delle Entrate a compiere accertamenti fiscali.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Si possono prelevare 5 o 10 euro dal bancomat o dalla Postepay?

Chi desideri prelevare una banconota da 5 euro da uno sportello ATM dovrà abbandonare l’intenzione perché non vi è distribuzione di quel taglio. L’importo minimo che si può richiedere con la carta bancomat coincide con la banconota da 10 euro. Ciò nonostante non sempre il correntista può procedere con l’operazione perché spesso manca la disponibilità di banconote da 10 euro.

In realtà la carenza di banconote da 10 euro potrebbe rispondere a logiche e dinamiche assai precise e non essere del tutto casuale. La prima ragione potrebbe essere ascrivibile ai costi che gli istituti di credito devono affrontare per rifornire di contanti lo sportello ATM. Il secondo motivo che potrebbe spiegare la penuria di banconote di piccolo taglio è riconducibile all’intento di scoraggiare il ricorso ai contanti.

Diverso l’importo minimo che il possessore di carta Postepay può prelevare. Il prelievo minimo che Poste Italiane consente ai titolari di qualunque tipo di Postepay è pari a 20 euro. Se quindi il credito residuo è inferiore a tale somma, il possessore della Postepay dovrà recarsi presso gli uffici e richiedere il prelievo al funzionario.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.