Sembra incredibile ma se portiamo questo frutto in giro rischiamo di non poter entrare in molti posti

La primavera è quella stagione in cui ritornano i frutti che tanto ci erano mancati in inverno. Basta con solo spremute di arancia o mandarini, verso fine aprile e soprattutto maggio tornano sulle nostre tavole quei grandissimi ingredienti pieni di vitamine e sali minerali. Noi italiani siamo abituati a mangiare i frutti presenti sul nostro territorio come mele, pesche, fragole, ma anche frutti esotici come l’ananas o il mango. Tra tutti questi ce n’è uno estremamente particolare che troviamo poco in Italia ma molto altrove, specialmente in Asia. Tuttavia, sembra incredibile, ma se portiamo questo frutto in stazione o aeroporto possono vietarci l’accesso.

Durian

Questo frutto è molto particolare tanto che in molti stati asiatici la popolazione lo considera addirittura come il re dei frutti. La sua polpa è la base di moltissime preparazioni esotiche e le persone lo vedono come noi vediamo il grano o il riso. Il suo sapore divide gli occidentali e gli italiani perché c’è chi dopo averlo assaggiato non può più farne a meno e invece c’è chi lo trova disgustoso.

In particolare, il durian è presente in Stati asiatici dal clima tropicale come l’Indonesia, la Malesia o l’India. Alla vista, il durian è rotondo e la sua buccia verde è ricolma di spine. Certo, per chi è abituato a gusti delicati e raffinati la sola vista di questo frutto potrebbe far desistere. Però, chi ama i gusti succosi e dolci sarà soddisfatto perché la sua polpa è gialla e il suo gusto abbastanza gradevole.

Sembra incredibile ma se portiamo questo frutto in giro rischiamo di non poter entrare in molti posti

La sua grande caratteristica però è quella di avere una puzza fortissima, acre e ripugnante. Come si ricordava prima, il frutto è ampiamente consumato in quegli Stati e le autorità hanno persino dovuto prendere dei provvedimenti per limitare i danni collaterali. Infatti, in alcune regioni dell’India e della Malesia è vietato portarlo nei mezzi pubblici, negli aerei o nei musei. L’odore forte è dato soprattutto dalla buccia e non dalla polpa, ma in quelle regioni il frutto si compra per intero e non già lavorato. Ad ogni modo, questo frutto merita sicuramente un assaggio perché riesce ad allargare il ventaglio dei nostri gusti e delle nostre esperienze gastronomiche.

Approfondimento

In pochi conoscono il trucco per avere delle fragole dolcissime e gustosissime

Consigliati per te