Sembra incredibile ma pochi sanno cosa si rischia a trasferire soldi anche con bonifico bancario

Attualmente i controlli del Fisco non lasciano spazio di manovra a chi tenta di evadere le tasse o di far circolare denaro sporco. Ma accade anche che persino all’interno della famiglia un semplice passaggio di denaro da un conto all’altro.

Può succedere che sia necessario versare alcune somme di denaro sul conto corrente di un familiare come il coniuge, un figlio o un nipote. E ci si chiede se si possano trasferire soldi dal proprio conto a quello della propria figlia o moglie. E la domanda è legittima perché sembra incredibile ma pochi sanno cosa si rischia a trasferire soldi anche con bonifico bancario e soprattutto tra parenti.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

I nostri Esperti hanno chiarito “Quanti soldi in contanti si possono versare sul conto corrente del figlio nel 2021?”. Le verifiche fiscali non riguardano esclusivamente i movimenti bancari di aziende e grandi imprenditori. E ciò perché anche il passaggio di denaro da un familiare all’altro potrebbe nascondere azioni illegali.

Già semplicemente versare ogni mese la medesima somma di denaro sul conto potrebbe far risalire ad un reddito che non figura nel modello 730. Ma anche il cittadino più onesto e scrupoloso nell’adempimento dei propri doveri fiscali potrebbe subire perdite economiche anche se agisce in buona fede. E davvero sembra incredibile ma pochi sanno cosa si rischia a trasferire soldi anche con bonifico bancario. Prenderemo in particolare la situazione comune in cui per necessità si devono accreditare somme di denaro sul conto del coniuge.

Sembra incredibile ma pochi sanno cosa si rischia a trasferire soldi anche con bonifico bancario

Poniamo il caso in cui si debba acquistare un immobile e si abbia bisogno di versare sul conto del coniuge molta liquidità. Ciò ad esempio potrebbe accadere soprattutto quando si intende evitare il pagamento delle imposte sulla seconda casa. Il passaggio dei soldi sul conto della moglie serve dunque per acquisire la proprietà dell’appartamento e non corrisponde di sicuro ad un prestito o una regalia. Ma se i coniugi sono in regime di separazione dei beni potrebbero accadere che chi ha versato il denaro sul conto dell’altro ne perda la proprietà. E ciò a seguito di divorzio o separazione perché non potrà ottenere la restituzione del denaro necessario all’acquisto dell’immobile.

Ecco perché conviene sempre mettersi al sicuro e specificare nel dettaglio la motivazione del trasferimento nella causale del bonifico. Del resto corre un identico rischio il coniuge che trasferisce sul conto dell’altro del denaro per l’esecuzione di lavori di ristrutturazione. Può succedere infatti che un coniuge non paghi direttamente le imprese edili che si occupano degli interventi ma versi il denaro sul conto della consorte. Anche in questa eventualità non si potrà rivendicare il denaro che si versa sul conto bancario del marito o della moglie se si dovesse approdare ad una separazione o al divorzio.

Approfondimento

Cosa spetta alla moglie in caso di separazione e come si dividono i beni

Consigliati per te