Sell in may? Vediamo cosa accadrà il 23 maggio Il punto su DataDog

Previsioni sui mercati e statistiche-Foto da pixabay.com

Più volte su queste pagine abbiamo riportato una nostra statistica dal 1898 ad oggi sui mercati americani: il periodo ottobre/aprile ha registrato in maggioranza rendimenti superiori a quelli di maggio/settembre. Alla luce degli ultimi sviluppi possiamo dire: sell in may? A parer nostro, al momento, dopo gli ultimi rialzi si potrebbe assistere a una accelerazione fino al 23 maggio. In questa data,  scadrà il nostro primo setup annuale rosso.

La view di Allianz Global Investors

Il detto “sell in May and go away” suggerisce che a maggio gli investitori dovrebbero vendere le azioni e allontanarsi dal mercato. Questo, basandosi sulla tendenza storica dei rendimenti azionari mediamente negativi durante questo mesee in quelli successivi. Tuttavia, secondo Hans-Jörg Naumer di Allianz Global Investors, è importante prestare attenzione alla crescita economica. Negli Stati Uniti, una crescita resiliente potrebbe suggerire uno scenario di “no-landing”, con possibili ripercussioni sui prezzi e sulla politica monetaria della Federal Reserve. Questo scenario potrebbe portare inizialmente ad un aumento della crescita e degli utili aziendali, ma potrebbe poi comportare una rivalutazione del mercato azionario a causa della politica monetaria.

Tuttavia, Naumer sottolinea che i mercati azionari hanno mantenuto una certa compostezza in passato anche quando i tagli dei tassi sono stati previsti e poi rinviati. Per quanto riguarda la geopolitica, Naumer avverte che è impossibile prevedere gli impatti e che bisogna essere pronti per eventuali sorprese negative. Nonostante il detto tradizionale, Naumer consiglia di non vendere precipitosamente le azioni solo perché è maggio. Tuttavia, avverte che in caso di revisione della politica monetaria o con l’eventualità di una recessione, le azioni potrebbero essere esposte a rischi. Riguardo al settore tecnologico, Naumer ritiene che le valutazioni non siano eccessivamente elevate secondo il rapporto prezzo/utili di Shiller, ma alcuni titoli potrebbero presentare multipli di valutazione più alti rispetto alla media del settore.

Sell in may? Puntare su DataDog secondo Bank of America

Gli analisti di Bank of America hanno ritenuto che si potesse ancora puntare su Datadog (DDO. Questo, nonostante il calo del valore delle sue azioni dopo la pubblicazione dei dati del primo trimestre fiscale del 2024. Sebbene Datadog abbia superato le previsioni degli analisti di Wall Street con un utile netto di 42,6 milioni di dollari e un aumento del fatturato del 27% rispetto all’anno precedente, il valore delle azioni è diminuito del 10%.

Tuttavia, gli analisti hanno sottolineato aspetti positivi. Ad esempio, indicando il fatto che il nuovo fatturato ricorrente annuale di Datadog sia stato il più alto dal quarto trimestre del 2021, suggerendo una crescita futura promettente nel settore del software. Gli analisti prevedono che la società possa trarre vantaggio dalla diffusione delle applicazioni di Intelligenza Artificiale (IA).

Studio del grafico

Abbiamo settato il time frame trimestrale con l’Alligator Indicator e abbiamo notao che le emdie sono impostate al rialzo, e questo lascia presupporre la continuazione del rialzo di lungo termine. View negata solo con ritorni sotto 77,81 dollari.

Ecco quali sono le attuali raccomandazioni degli analisti come risulta dal sito Marketscreener:

Raccomandazione media Buy
Numero di analisti 42
Ultimo prezzo di chiusura 119 USD
Prezzo obiettivo medio 146 USD
Differenza / Target Medio +22,70%.

Lettura consigliata

Soldi e fortuna per 3 segni zodiacali nella settimana dal 13 al 19 maggio

Consigliati per te

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sui commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta ora l'articolox