Se i panni appena lavati non sono profumati allora è meglio usare questo trucco che pochi conoscono

È un problema molto più comune di quello che si pensa. Sono tante le persone che si ritrovano con capi non profumati, o peggio che emanano un brutto odore. Ed è facile accorgersene non appena si va a tirare fuori il bucato dalla lavatrice. I motivi possono essere diversi, ma quasi tutti riconducibili alla pulizia della nostra lavatrice. Infatti, con i lavaggi si creano incrostazioni di calcare, muffa, o rimane acqua stagnante. Per questo è molto importante una pulizia periodica del nostro elettrodomestico.

Cosa pulire e come farlo senza rovinare la lavatrice

Prima di tutto, controllare la vaschetta del detersivo. Spesso si formano incrostazioni di detersivo e ammorbidente. Che formano anche della muffa che poi finisce nel cestello durante il lavaggio. Dopodiché meglio controllare la guarnizione tra cestello e oblò. Lì si forma quella melmosa patina nera che finisce a contatto con il nostro bucato. Una volta pulito per bene queste parti si passa al filtro. Qui si può depositare calcare ma anche piccoli oggetti. Meglio pulirlo spesso, per evitare malfunzionamenti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Se i panni appena lavati non sono profumati allora è meglio usare questo trucco che pochi conoscono

Ma se dopo tutti questi passaggi i nostri capi non hanno un buon’odore, cosa fare? Probabilmente significa che si è formato del calcare all’interno dell’elettrodomestico. Per non parlare di incrostazioni varie con residui di detersivo e sporco. Quindi bisogna assolutamente lavare e igienizzare a fondo la nostra lavatrice. Non c’è bisogno di strani prodotti, ci basterà usare solo dell’acido citrico. È un composto che si trova anche negli agrumi, soprattutto il limone. È l’ideale per la pulizia, grazie alla sua azione disincrostante. Ma utile anche per liberarsi di residui di sporco e per sturare gli scarichi.

Come procedere?

Basterà versare direttamente nel cestello all’incirca 200 grammi di acido citrico monoidrato oppure 150 grammi se anidro. Aggiungere successivamente del bicarbonato di sodio che grazie alle sue proprietà assorbirà i cattivi odori. E ora andremo ad avviare un lavaggio a vuoto. Con il programma più lungo che abbiamo, alla temperatura di 90° gradi. Ed ecco qui. La nostra lavatrice sarà ben pulita. E la prossima volta sentiremo il profumo dei nostri capi appena apriremo l’oblò!

Quindi, se i panni appena lavati non sono profumati allora è meglio usare questo trucco che pochi conoscono. Meglio ripetere questo procedimento almeno ogni 2 mesi, ma anche prima se usiamo spesso la lavatrice. Per regolarsi basterà notare se il bucato sarà profumato o meno appena tirato fuori.

Consigliati per te