blank

Rimborso 730 ancora non arrivato? Ecco cosa fare

Il 30 settembre è scaduto il termine per la presentazione telematica del modello 730/2020. Tutti i contribuenti che risultavano avere un credito nei confronti del Fisco, sono in attesa di ricevere il rimborso.

Coloro i quali hanno presentato il modello 730/2020 prima del mese di settembre, dovrebbero già aver ricevuto il relativo rimborso. Mentre per chi lo ha presentato a settembre, il rimborso arriverà durante questo mese.

Prova il Trading iBroker in TradingView con una Demo Gratuita e dati in tempo reale.
Attivabile subito.

PROVALA ORA!

E se per i contribuenti che lo hanno presentato in anticipo, il rimborso 730 ancora non è arrivato? Ecco cosa fare.

Vogliamo prima di tutto riepilogare le modalità di rimborso previste per il 730. Successivamente vi forniremo le indicazioni su come procedere, rispondendo quindi alla domanda: il rimborso 730 ancora non è arrivato? Ecco cosa fare

Rimborso 730: ecco come avviene

In base alla tipologia di contribuente, sia esso un pensionato, un dipendente, o un non dipendente, cambia anche la modalità di erogazione del rimborso, in particolare:

a) per i pensionati il rimborso avviene automaticamente sulla pensione del mese successivo all’invio;

b) stessi tempi, previsti anche per i lavorati dipendenti, che però vedranno il rimborso direttamente sulla busta paga;

c) infine, per i lavoratori non dipendenti, sarà l’Agenzia delle Entrate, ad emettere i rimborsi, accreditando la somma su un conto corrente indicato, o tramite l’invio di un vaglia inviato dalla Banca d’Italia.

Cosa fare il caso di ritardi nei rimborsi

E se il rimborso 730 ancora non è arrivato? Vi indichiamo brevemente le modalità di verifica e di sollecito delle somme.

La prima cosa da fare, in caso di mancata ricezione del rimborso spettante, è controllare il modello presentato per verificare eventuali errori e rifare il calcolo della liquidazione per rideterminare quanto dovuto.

Se non ci fossero errori, bisogna tenere presente che l’Agenzia può effettuare dei controlli sul 730 entro 4 mesi dal termine previsto per l’invio della dichiarazione.

Pertanto qualora non si fosse ancora ricevuto, è possibile che lo stesso sia temporaneamente bloccato per via delle verifiche in corso.

Si dovranno attendere 4 mesi dal 30 di settembre, o dalla data di presentazione del modello, se presentato successivamente, per presentare un sollecito.

Questo potrà pervenire, tramite PEC, direttamente allo sportello. Oppure tramite CAF, qualora ci si fosse rivolti ai centri di assistenza fiscale per l’invio.

In qualità di Esperti di Economia e Fisco del team di ProiezionidiBorsa vi ricordiamo che, in caso di errori nel 730 presentato, è possibile presentare entro la scadenza del 26 ottobre il modello 730 integrativo.

Approfondimento

Sarà l’ultima volta che torna l’ora solare?

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.