Questo risparmiatore accorto non lascia i soldi sul conto ma punta a questo rendimento del 2%

Il problema principale di un risparmiatore in questo periodo turbolento per i mercati è come investire i propri risparmi. In banca, sul conto corrente, i soldi non rendono più, anzi, lasciare il risparmio sul conto ha un costo. Tra inflazione, spese di commissione e mancati guadagni, alla fine dell’anno lasciare il denaro in giacenza in banca costa moltissimo. Per fortuna il risparmiatore ha diverse soluzioni più remunerative, come quella che illustreremo in questo articolo. Questo risparmiatore accorto non lascia i soldi sul conto ma punta a questo rendimento del 2%

Ghiotta opportunità per chi ha soldi sul conto e cerca un rendimento annuo al 2%

Chi ha i soldi sul conto corrente ogni giorno che passa subisce una lenta erosione dei suoi risparmi. L’inflazione, che mangia il potere d’acquisto del capitale in giacenza, le tasse e le commissioni bancarie, determinano una perdita che può lievitare molto. Inoltre occorre considerare anche i mancati guadagni derivanti da un investimento più remunerativo del conto corrente.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Per fortuna un risparmiatore accorto ha diverse alternative. Per esempio può puntare sui Buoni fruttiferi postali, oppure sui conti di deposito. Ecco il migliore conto di deposito in assoluto per fare fruttare i soldi ottenere un rendimento sicuro e averli sempre immediatamente disponibili.

Le obbligazioni sono un altro strumento alternativo a disposizione del risparmiatore. I titoli obbligazionari possono essere di emissione governativa (titoli di Stato) o di una società privata (corporate bond). Le obbligazioni societarie hanno generalmente un rischio maggiore dei titoli di Stato, ma hanno anche un rendimento più alto. Chi ha un orizzonte temporale di almeno 5 anni e desidera un rendimento del 2% annuo, può scommettere su un’obbligazione della società Carraro. Naturalmente si tratta di un suggerimento generico. Come è noto ogni investimento presenta un fattore di rischio. Ed anche questa operazione potrebbe presentarli. Quindi meglio sempre informarsi per mezzo della propria banca sia sui rischi dell’operazione, sia sul fatto che questa sia in linea o meno con il proprio profilo di investitore.

Questo risparmiatore accorto non lascia i soldi sul conto ma punta a questo rendimento del 2%

Il bond con scadenza 2026 emesso dalla società Carraro, può essere un’opportunità interessante per chi ha soldi sul conto e cerca un rendimento annuo al 2%. Carraro è una azienda industriale italiana che produce principalmente sistemi di trasmissione di potenza per trattori, macchine agricole, ecc. Il bond (Isin XS2215041513) viene rimborsato a settembre del 2026 e distribuisce annualmente una cedola del 3,75% lordo con periodicità semestrale.

Al momento dell’analisi il prezzo dell’obbligazione è di 103,8 centesimi. Chi acquista il titolo adesso e lo detiene fino alla scadenza, al momento del rimborso avrà ottenuto un rendimento lordo annuo del 2,9%. Per avere un termine di paragone, il BTP che scade ad agosto del 2026 ha un rendimento annuo dello 0,1%.

Da ricordare che Carraro si è riservata l’opzione di rimborsare il bond in anticipo a partire da settembre del 2023, a 101,875 centesimi.

Approfondimento

Questi titoli sicurissimi hanno rendimento certo, tasse ridotte e nessun rischio di patrimoniale

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te