Queste montagne italiane sono fra le più belle del mondo e sono un’oasi di relax e bellezza

Anche se la maggior parte delle persone preferisce trascorrere le vacanze al mare all’insegna del divertimento, c’è anche chi ha bisogno di un attimo di raccoglimento e tranquillità per ricaricare le pile. Genericamente questo genere di persone preferiscono i soggiorni montani. Se si fa parte di questa categoria oggi parliamo di un posto perfetto per le ferie. Infatti, queste montagne italiane sono fra le più belle del mondo e sono un’oasi di relax e bellezza. Scopriamo insieme dove si trovano queste meraviglie naturalistiche.

Queste montagne italiane sono fra le più belle del mondo e sono un’oasi di relax e bellezza

Stiamo parlando delle tre cime di Lavaredo situate nella catena montuosa delle Dolomiti. Queste sono un confine naturale fra il Veneto e il Trentino Alto Adige e si trovano precisamente fra la provincia di Belluno e quella di Bolzano. Questa meraviglia naturalistica ricorda la forma delle tre dita interne di una mano e per questo sono anche chiamate “le tre dita di Dolomia”. Inoltre la loro colorazione è molto particolare: vira infatti fra il rosso e il rosa e a volte arriva anche ad un grigio pallido a seconda della posizione dei raggi del sole. Rispettivamente ognuna è riconoscibile con un preciso nome: la Grande (2.999 metri), la Cima Ovest (2.973 metri) e infine la Piccola (2.857 metri). Proprio queste sue particolarità hanno reso queste alture famose nel mondo. Infatti compaiono nella top ten delle montagne più belle del mondo secondo il Telegraph.

La flora e la fauna

In questo piccolo paradiso si possono trovare ancora degli angoli incontaminati. Sono infatti presenti degli animali tipici di queste zone come la marmotta, la volpe, le farfalle e il camoscio. Nei laghi si può anche trovare il granchio alpino. A livello vegetale invece si possono ammirare il cardo alpino, il dente di leone e la soldanella.

Approfondimento

Come scegliere il melone più dolce e succoso senza farsi fregare dal fruttivendolo”

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te