Questa guida aiuta a capire perché un’ortensia ha le foglie gialle e quale problematica nasconde

Riconoscere in tempo ogni problematica delle piante fiorite è fondamentale. Molte di queste spesso conducono la pianta anche verso un veloce deperimento. Diventa quindi fondamentale imparare le soluzioni più efficaci per ogni problema. La Redazione di ProiezionidiBorsa intende allora fornire una soluzione a un problema molto diffuso delle ortensie. Questa guida aiuta a capire perché un’ortensia ha le foglie gialle e quale problematica nasconde questo cambiamento repentino di colore. Ecco tutte le possibili cause e le migliori soluzioni a questo problema.

Una mancanza nutrizionale

Quando una pianta mostra foglie gialle intende comunicare una sua sofferenza. In molti casi il giallume delle foglie è un problema di irrigazione. Ma le cause sono davvero moltissime e spaziano dalla presenza di piccoli parassiti indesiderati a carenze nutrizionali vere e proprie. Quest’ultimo è il caso indubbiamente più frequente ma non impossibile da risolvere. Le foglie gialle sono il risultato di una mancanza di azoto o di ferro. Oltre all’ingiallimento la pianta cresce molto poco e diventa vulnerabile all’attacco dei parassiti. Ma questa non è l’unica causa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Altre possibili cause

Ecco che questa guida aiuta a capire perché un’ortensia ha le foglie gialle e quale problematica nasconde questo improvviso cambio di colore. Anche un terriccio poco filtrante e un vaso che non riesce a espellere correttamente l’acqua in eccesso è un altro problema. Il terreno perfetto per l’ortensia è quello sufficientemente acido e l’acqua non deve essere calcarea. Ma ecco tutte le possibili soluzioni per far fronte a queste problematiche. Agire tempestivamente è fondamentale per non perdere la pianta.

Tutti i migliori rimedi

Nel caso di clorosi dovuta a carenza di ferro o azoto bisogna ovviamente agire con un prodotto che reintegri questi elementi. Per il dosaggio bisognerà seguire le indicazioni presenti sull’etichetta. Suggeriamo inoltre di utilizzare un po’ di torba nel terreno e argilla espansa o sabbia per evitare i ristagni. Non bisogna eccedere con l’irrigazione e annaffiare il terreno solo quando questo appare asciutto. È importante fertilizzare con prodotti per piante acidofile.

Piccoli afidi e parassiti

I principali nemici delle ortensie sono la cocciniglia, il ragno rosso, le nematodi e le lumache. Per repellere ognuno di questi esistono in commercio prodotti appositi. Validi trattamenti più naturali sono quelli a base di Sapone di Marsiglia e soluzioni di piretro naturale.

Approfondimento

Per sapere invece come riempire il giardino di ortensie senza spendere nulla consigliamo di leggere questo precedente articolo.

Consigliati per te