Questa bufala ridarà gioia a chi ama mangiare questo buonissimo cibo che farebbe anche dimagrire

I pasti sono momenti importanti nella vita delle persone. A tavola ci si alimenta, ma è anche un momento di relax, di convivio e anche di gioia per il palato. Per una buona salute e per evitare l’accumulo di chili di troppo, occorre fare attenzione a cosa mangiamo e quanto mangiamo. Ma non basta, anche quando mangiamo può avere la sua importanza.

L’importanza della cronodieta

Ci sono alimenti amatissimi ma che molti si vietano a cena perché farebbero ingrassare. Questa convinzione viene smontata da recenti studi, anzi potrebbe anche valere il contrario. In questo articolo scopriremo una falsa verità riguardo un particolare prodotto alimentare amatissimo e diffusissimo sulle tavole di tutto il mondo. Questa bufala ridarà gioia a chi ama mangiare questo buonissimo cibo che farebbe anche dimagrire.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Il concetto alla base della cronodieta, tiene in considerazione non solo ciò che mangiamo e quanto mangiamo, ma soprattutto quando mangiamo. Il suggerimento di ogni nutrizionista è di dividere equamente l’alimentazione nei tre pasti principali, colazione, pranzo e cena. Molte persone tendono a sottovalutare il momento della colazione dedicando al primo pasto pochissimi minuti, a volte saltandolo. Chi salta la colazione compie un grave errore. Il motivo viene indicato in questo articolo: “Il pasto che protegge il cuore, mette il turbo al cervello e rende più competitivi”.

Questa bufala ridarà gioia a chi ama mangiare questo buonissimo cibo che farebbe anche dimagrire

Altrettanto importanti sono pranzo e cena ed altrettanto importante è l’orario in cui si affrontano. La rilevanza del momento del pasto deriva dalla variazione della concentrazione degli ormoni che si occupano del processo metabolico. Per esempio, si è scoperto che il cortisolo e l’ormone della crescita (GH), innalzano la concentrazione di zuccheri nel sangue. Per questo motivo è consigliato non mangiare a tarda sera.

Attenzione, la medicina consiglia di evitare pasti oltre una certa ora e suggerisce che la cena debba essere equilibrata e soprattutto povera di grassi. Ovviamente si torna al punto iniziale, non è tanto importante quando si mangia, ma come e quanto si mangia.

Molti pensano che mangiare pane e pasta alla sera faccia ingrassare. Questa è una convinzione diffusa ma è parzialmente errata. Pane, pasta e riso sono ricchi di carboidrati, che danno energia al corpo, quindi sono fondamentali. Non è importante quando si mangia la pasta o il pane, ma la quantità. A pranzo un eccesso di carboidrati può essere smaltito nel resto della giornata. Un eccesso di carboidrati a cena ha meno possibilità di essere bruciato prima di andare a letto.

A cena non è vietato mangiare pane o pasta, ma va fatto con moderazione. Sembrerà strano ma invece di aumentare di girovita si potrebbe anche avere l’effetto opposto. Infatti una recente ricerca ha scoperto che un moderato consumo di pasta alla sera potrebbe far dimagrire. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Obesity, nutrition, metabolism & cardiovascular diseases. Nella ricerca si legge che l’assunzione di carboidrati nel pasto serale avrebbe effetti benefici su peso, grasso corporeo e circonferenza addominale.

Approfondimento

Altro che pesce, questi sono i cibi a bassissimo costo contro obesità, diabete e malattie cardiovascolari

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te