Quali sono le piante fiorite autunnali con colori brillanti

Essere un giardiniere fai da te è una buona idea ma richiede del tempo. Per questo siamo alla ricerca di piante che siano il più possibile autonome e abbiano bisogno di poche cure. Massima resa e minimo impegno sono gli imperativi per molti di noi. Bisogna valutare alcuni elementi per scegliere bene cosa mettere nella nostra casa e sui nostri balconi per colorare e abbellire le giornate più grigie.

Innanzitutto dobbiamo individuare le piante più resistenti alle intemperie e stilare il nostro calendario annuale di semine e travasi.

Quali sono le piante fiorite autunnali con colori brillanti

Chi ha la fortuna di possedere un giardino ed ama lo stile della salvia, una pianta ideale è la Perovskia atriplicifolia. Può essere impiantata nei mesi di settembre, ottobre, novembre, febbraio, marzo, aprile e maggio. Si tratta di cespugli robusti da piantare come bordure o per creare delle siepi. Regala dei fiori tra il blu ed il viola per tutto il periodo estivo e autunnale. Resiste al freddo e richiede pochissima acqua. È necessario potarla solo una volta l’anno. Ricorda anche i cespugli di lavanda che abbelliscono i campi in primavera.

Sempre in giardino potremmo posizionare il cosiddetto falso gelsomino o Trachelospermum jasminoides. Si pianta tra fine aprile e inizio maggio. Un arbusto rampicante dalle foglie sempreverdi ed i fiori bianchi che emanano un profumo inebriante. Anche questo resiste al caldo ed al freddo e si potrebbe anche coltivare sul terrazzo in un vaso molto grande. Potrebbe essere utile per coprire dei divisori o celare il balcone alla vista dei passanti.

Non possiamo mancare di citare il classico ciclamino. La sua fioritura autunnale rallegra la vista e spicca sui colori caldi che in questo periodo la natura regala. È resistente anche alle temperature più rigide, quindi potrebbe superare anche le avversità invernali.

Fiori che ci accompagnano fino all’inverno

La zinnia è un’ottima scelta per i nostri vasi. I suoi fiori variegati ci fanno compagnia fino all’inverno. Esistono molte specie e questo consente di avere balconi variopinti o monocromatici, a seconda del proprio gusto. Si può spaziare dal viola al giallo, dal bianco al fucsia. Per questa pianta la temperatura non deve scendere al di sotto degli 8 gradi ma, essendo coltivabile in vaso, è possibile spostarle all’interno. Deve essere piantata tra marzo e aprile e travasata in primavera. Non ha bisogno di molta acqua e deve essere leggermente potata un volta all’anno.

Anche gli Aster sono cromaticamente stupendi. Viola, giallo, arancione, bianco o rosa spicca prepotentemente e rallegra l’ambiente. Può essere seminato in primavera o impiantato attraverso la divisione dei cespi in autunno. La fioritura autunnale è davvero stupefacente e la sua forma simile alla margherita dona un senso di leggera freschezza. Cresce sotto forma di cespuglio e può essere trapiantato in contenitori individuali quando la pianta raggiunge un’altezza di circa 10 centimetri.

Ecco quali sono le piante fiorite autunnali tra le più resistenti. Ma non possiamo dimenticare le eleganti Dalie. Anche queste si presentano con colori sgargianti e si conservano per diverso tempo anche dopo averle recise. Si impiantano tra metà marzo e metà maggio e regalano una splendida fioritura in autunno.

Lettura consigliata

Cosa mettere nell’acqua per far durare i fiori e il loro significato

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te