Quali malattie danno diritto alla Legge 104

Anche se la normativa italiana tutela gli invalidi, il riconoscimento della Legge 104 non è automatico per chiunque sia disabile. La Legge in questione, infatti, promuove l’integrazione sociale e lavorativa del soggetto con handicap. Proprio per questo motivo il riconoscimento c’è solo quando è certificata una situazione di handicap. Ma perché la Legge 104 è così importante? Essa prevede una serie di agevolazioni fiscali, di mobilità e lavorative che rendono, sicuramente, la vita più semplice. Non solo al disabile, ma anche a chi lo assiste. Ma quali malattie danno diritto alla Legge 104? Scopriamolo in questo articolo.

Indice dei contenuti

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Non basta l’invalidità civile

Non basta essere riconosciuti invalidi civili per avere diritto alla Legge 104. Molti inabili totali, infatti, sono stati esclusi dal beneficio. Questo perché l’invalidità e l’handicap sono due certificazioni profondamente diverse. Mentre con l’invalidità si certifica la perdita della capacità lavorativa, l’handicap certifica difficoltà di relazioni, di apprendimento e di integrazione.

Fermo restando che il titolare di Legge 104 deve avere patologie invalidanti, queste ultime devono comportare anche uno svantaggio sociale e l’emarginazione. Mentre l’invalidità civile promuove l’integrazione lavorativa, quindi, la Legge 104 quella sociale. In entrambi i casi si possono avere anche benefici sul pensionamento anticipato.

Quali benefici per chi è riconosciuto con handicap grave?

Oltre alla Legge 104 e pensione anticipata, sono previste agevolazioni importanti sul fronte lavorativo. L’handicappato, infatti, è tutelato maggiormente rispetto all’invalido civile. E non può essere trasferito e ha la priorità nella scelta della sede di lavoro. Inoltre, può contare anche su 3 giorni di permesso mensile retribuiti che spettando anche al caregiver che lo assiste.

Al caregiver, inoltre, è riconosciuto anche il diritto al congedo straordinario retribuito per un massimo di 24 mesi. L’aspettativa per assistere un familiare con handicap grave, tra l’altro, è coperta anche da contribuzione figurativa.

Quali malattie danno diritto alla Legge 104

Non esistono patologie che danno diritto alla Legge 104, o meglio non esistono patologie specifiche. Andiamo a spiegare questo concetto. Qualsiasi patologia che comporta il riconoscimento dell’invalidità civile, potrebbe dare diritto anche al riconoscimento della Legge 104. Ma, come detto sopra, la patologia in questione deve comportare anche un handicap nella vita sociale del soggetto. E non avere ripercussione solo sul piano lavorativo.

La cecità, ad esempio, è un handicap. Così come lo sono le amputazioni degli arti, o anche patologie dell’apparato circolatorio, digerente o respiratorio. Ogni caso, quindi, deve essere valutato dalla commissione medica preposta e, tranne rari casi, non si può stabilire a priori se la Legge 104 spetta oppure no.

Lettura consigliata

Legge 104 articolo 3 comma 3, quali benefici spettano per invalido e caregiver

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te