Quali agevolazioni economiche e bonus spettano a chi soffre di celiachia

Oggi vogliamo indicarvi, quali agevolazioni economiche e bonus spettano a chi soffre di celiachia, una malattia sempre più diffusa nel nostro Paese. La celiachia, è una malattia che riguarda l’infiammazione dell’intestino tenue.

In particolare, la mucosa di questo tratto intestinale, va a distruggersi a causa di una reazione al glutine, una sostanza che si trova in alcuni alimenti. Questa sostanza appunto, la troviamo in particolar modo nei cereali, quali ad esempio la segale, il grano, l’orzo, che vengono utilizzati per la produzione di pasta, pizza, pane, biscotti etc.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Questa malattia è ormai diffusa sia negli adulti che nei bambini. L’età in cui questa infiammazione può manifestarsi varia molto. Ma quali agevolazioni economiche e bonus spettano a chi soffre di celiachia, o se i nostri bambini soffrono di questa malattia?

Stiamo per scoprirlo!

Bonus ed agevolazioni per i celiaci

Quali agevolazioni economiche e bonus spettano a chi soffre di celiachia? La prima agevolazione riguarda un bonus mensile del valore massimo di 124 euro per tutti coloro, adulti e bambini che sono affetti da questa malattia.

Non passa inosservato, infatti, che il prezzo dei prodotti privi di glutine è molto più alto degli alimenti generici.

Il decreto del Ministero della Salute, pubblicato in Gazzetta Ufficiale illustra quali cittadini hanno accesso al bonus, nonché ad alimenti totalmente gratuiti.

La seconda agevolazioni infatti, consiste proprio nella distribuzione di alimenti totalmente gratuiti, che sono:

a) Pane e affini, prodotti da forno salati;

b) Pasta e affini, pizza e affini, piatti pronti a base di pasta;

c) Preparati e basi pronte per dolci, pane, pasta, pizza e affini;

d) Prodotti da forno e altri prodotti dolciari;

e) Cereali per la prima colazione.

Per usufruire delle agevolazioni occorre una diagnosi di un medico specialista. Oltre all’autorizzazione da parte dell’ASL competente.Ottenuta la diagnosi, il paziente potrà ritirare i prodotti gratuiti negli esercizi competentei oppure presso le ASL in base a quanto previsto dalla regione di appartenenza. Potrà inoltre acquistare i prodotti necessari con il bonus del valore massimo di 124 euro, presso farmacie, supermercati, negozi specializzati.

Scuole e ospedali

La terza agevolazione, riguarda scuola e ospedali. È possibile infatti fare richiesta per la somministrazione di pasti senza glutine sia nelle mense scolastiche, che negli ospedali.

L’ultima agevolazione, invece riguarda le visite mediche. Chiunque abbia il sospetto di essere affetto da celiachia e voglia sottoporsi alla visita specialistica per la diagnosi, può eseguirla in modo gratuito. A patto che il sospetto della malattia sia attestato da un medico specialista del Servizio Sanitario Nazionale.

Anche le visite relative ai suoi familiari per le indagini genetiche sono a carico dell’ente.

In qualità di Esperti di Economia e Fisco del team di Proiezionidiborsa vi ricordiamo inoltre che laddove il celiaco fosse anche un malato oncologico, è possibile richiedere una riduzione dell’orario lavorativo.

Approfondimento:

Troppe monete false in circolazione ecco come riconoscerle

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.