Prima di buttare i rotoli di carta igienica aspettiamo di scoprire questo consiglio

Molti degli oggetti che abbiamo dentro casa come sappiamo non sono riutilizzabili. Vale a dire che, una volta sfruttati, dobbiamo necessariamente buttarli e acquistarne quindi di nuovi. Neanche a dirlo, la carta igienica e la carta assorbente fanno parte di questa categoria. Per quanto però la gran parte di questi prodotti sia necessariamente usa e getta, ciò non vuol dire che alcune loro componenti non possano essere riciclate. Infatti prima di buttare i rotoli di carta igienica aspettiamo di scoprire questo consiglio.

Un immenso consumo

Forse non ce ne rendiamo conto fino in fondo, ma ogni anno utilizziamo quantità enormi di carta igienica. Abbiamo difatti visto in passato in che modo si può cercare quantomeno di limitarne il consumo. Per approfondire l’argomento consigliamo di cliccare qui. Dunque proprio per l’uso che ne facciamo dovremmo interrogarci su come si possa fare per riciclare, se non tutto, almeno parti di questo prodotto. A tal proposito oggi vogliamo svelare un segreto al riguardo. Infatti prima di buttare i rotoli di carta igienica aspettiamo di scoprire questo consiglio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Un porta elastici

Una volta terminata la carta, siamo abituati a liberarci immediatamente del rotolo di cartone. Potrebbe però rivelarsi uno sbaglio, in quanto questo oggetto può rivelarsi utile anche in altre situazioni. Andiamo a vederne una. Infatti non tutti ci pensano ma il rotolo si presta benissimo come contenitore, o come porta oggetti. Nel particolare, si rivela perfetto per tenere ordinatamente gli elastici. Che siano questi per capelli o per altre funzioni poco importa, questo oggetto si presenta perfetto per conservarli.

Infatti la struttura cilindrica ci permetterà di tener fermi tutti gli elastici che vogliamo, conservando il rotolo sul comodino o in un cassetto. In questo modo eviteremo di creare disordine lasciando gli elastici in giro per casa. Parliamo dunque di un metodo che non solo si rivela utile, ma non richiede neanche un euro per essere realizzato. Anzi, daremo una seconda vita ad un oggetto che, altrimenti, sarebbe finito senza dubbio nella pattumiera.

Consigliati per te