Pochi sanno che è proprio in questo punto della casa che le orchidee soffrono di più

Le orchidee soffrono molto le gelate invernali. Per questo motivo, anche se manca ancora qualche settimana, bisogna prepararsi all’arrivo dell’inverno per non farle appassire.

Già a partire dai primi giorni d’autunno, è opportuno riparare le orchidee dal gelo e dal freddo.
Queste piante, infatti, sono molto delicate ed è proprio in questo periodo che hanno bisogno delle giuste attenzioni.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Il primo passo è quello di trasferire le orchidee in casa, per non esporle troppo agli agenti atmosferici.
Tuttavia, pochi sanno che è proprio in questo punto della casa che le orchidee soffrono di più, ma andiamo con ordine.

Come si curano le orchidee durante l’inverno

Curare le orchidee in casa durante l’inverno non è un’impresa così complicata. Bisogna solo prestare attenzione ad alcuni particolari essenziali per la loro sopravvivenza.

Per quanto riguarda l’irrigazione, è bene precisare che queste piante non hanno bisogno di molta acqua in inverno. Basterà innaffiarle all’occorrenza, almeno una volta ogni 7 o 10 giorni, quando il terreno risulta troppo arido.

Per la concimazione, invece, è meglio prediligere più quantità di potassio a fine inverno, per facilitare la fioritura in primavera.

Però, davvero pochi sanno che è proprio in questo punto della casa che le orchidee soffrono di più

Un altro elemento fondamentale per far crescere bene le nostre orchidee è ovviamente la luce.
A volte, però, non è così semplice trovare un luogo della casa veramente adatto.
Molte persone, di solito, collocano le orchidee al di sopra di davanzali delle finestre.

Tuttavia, posizionarle in questo punto può giovare alle piante durante l’autunno e la primavera, ma non durante l’inverno.
Infatti, ogni volta che le finestre vengono aperte per far arieggiare l’ambiente, potrebbero entrare correnti d’aria fredda molto pericolose per le orchidee.

Inoltre, sono da evitare anche quei davanzali che ospitano dei termosifoni. L’aria calda che sale continuamente, infatti, renderà l’ambiente troppo secco per le nostre orchidee.
Quindi mancherebbe quel microclima umido necessario per la loro sopravvivenza.

Ecco dove posizionare le orchidee per non farle appassire

Una volta compreso che al di sopra dei davanzali le orchidee potrebbero soffrire, vediamo dove posizionarle. Il giusto compromesso, sarebbe quello di collocarle abbastanza vicino alle finestre per far arrivare sufficiente quantità di luce e garantire anche riparo.

Quindi bisogna, per prima cosa, filtrare la luce con le tende, perché molte specie di orchidee soffrono i raggi diretti del sole. In secondo luogo, è necessario trovare un punto della casa dove non possano arrivare correnti d’aria fredda.
Per finire, è fondamentale mantenere la corretta quantità di umidità (tra il 60% e il 90%) idratando ogni tanto anche le foglie. Oppure possiamo posizionare i vasi sopra un sottovaso con dell’argilla espansa.

Approfondimento

Ecco il segreto dei vivaisti per avere orchidee sane e rigogliose tutto l’anno.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te