Poca acqua per questa pianta dai fiori resistenti al sole in giardino e che all’interno durano tutto l’anno

I fiori, oltre a essere spesso un regalo gradito, sono tra i più scenici ornamenti che possiamo avere dentro e fuori casa.

Un giardino che ne è privo risulta triste e spento, mentre la loro presenza vi porta colore e fascino. Un effetto che si ottiene anche negli ambienti interni.

Per scegliere, però, le specie floreali migliori per noi dobbiamo tenere presente alcune caratteristiche del luogo nonché le nostre abitudini.

Qualora il nostro giardino si trovi in una posizione soleggiata e si abbia poco tempo per la sua cura, vi è una soluzione perfetta. Si tratta di una pianta che si rivela un vero e proprio jolly, perché potrà adornare anche le nostre stanze.

Fiori dall’estate all’autunno

Servirà poca acqua per questa pianta dai fiori resistenti al sole e a dir poco meravigliosa. Stiamo parlando del Limonium o Statice.

È una pianta davvero elegante e delicata. Si presenta come un insieme di steli sottili e rigidi dotati di foglie dai bordi irregolari.

La sua grande bellezza, però, consiste nella sua fioritura abbondante e particolare. Sui rametti dei suoi steli, infatti, in estate sorgono tanti graziosi fiorellini raggruppati. Il loro fascino deriva dal loro aspetto particolare che ha contribuito alla loro fama di fiori di carta, avendone la medesima consistenza. I fiori sono piccoli e formati da 5 petali. In base alla specie di limonium ne varierà la tonalità, solitamente i più diffusi sono violetto. Ne esistono, però, anche bianchi, rosati, azzurrini e gialli.

I loro colori abbelliranno a lungo il nostro giardino o il nostro balcone, infatti perdurano fino all’autunno.

Poca acqua per questa pianta dai fiori resistenti al sole in giardino e che all’interno durano tutto l’anno

Il limonium si può coltivare in vaso o in giardino, ma bisogna assicurargli una posizione al sole. È perfetto, dunque, nelle zone molto illuminate e dalle temperature alte. Quindi, se dovessimo avere una determinata pianta per allontanare le zanzare e che crea ombra, sarà meglio non porla in sua prossimità.

In inverno il limonium secca, pertanto è consigliabile proteggerlo per dargli modo di germogliare la primavera successiva.

Si potranno inoltre piantare nuovi esemplari in primavera conservando i semini che produce e impiantandoli.

Il limonium richiede un terreno ben drenato ma asciutto, motivo per cui le annaffiature dovranno essere sporadiche. Solo nei periodi di maggiore caldo bisognerà intensificarle un minimo.

In estate bisognerà, poi, potarla per far sì che possa arieggiare e stare in salute.

La sua coltivazione e la sua cura, insomma, risultano davvero semplici, ma la pianta ha anche tanti altri vantaggi.

Può decorare sia l’esterno che l’interno di casa.

Basterà tagliare i suoi fiori dalla base dello stelo. Li legheremo in mazzetti, servendoci di spago, e li porremo a testa in giù a essiccare in un luogo asciutto e buio. Per farlo possiamo anche inserirli in un cono di carta di giornale. Una volta completata l’operazione, li sfrutteremo dentro i vasi per dare una nota deliziosa alle nostre stanze. Data la loro consistenza, dureranno a lungo.

Lettura consigliata

Una cascata di fiori pendenti fino all’autunno con questa pianta facile da coltivare e perfetta per balconi e giardini con poco sole

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te