Piantiamo questo straordinario ortaggio a gennaio per un orto ricchissimo e un grande raccolto in primavera

Siamo a gennaio e il clima è abbastanza rigido. Le temperature sono basse e molti di noi non stanno pensando come migliorare orto e giardino. In genere, l’orto è un lavoro per la bella stagione. Sarebbe un errore, però, non prepararsi in anticipo, magari iniziando a piantare qualche bella pianta che in primavera può regalare grandi soddisfazioni.

Oggi in particolare ci concentriamo proprio su un ortaggio da piantare oggi, per portarci avanti e godere dei frutti del nostro lavoro più avanti. Dunque, piantiamo questo straordinario ortaggio a gennaio per un orto ricchissimo e un grande raccolto in primavera.

Ecco di che cosa si tratta

Consigliamo a tutti di comprare qualche seme e di piantare delle melanzane già oggi, perché aspettare la primavera sarebbe un errore.

Questo ortaggio è molto conosciuto ed è forse uno dei più popolari di tutti. La melanzana, infatti, ha molteplici usi in cucina ed è, ad esempio, la base per la straordinaria parmigiana. Sono poi anche ottime grigliate, al forno, oppure in padella. Insomma, le idee sfiziose non mancano quando si tratta di cucinare questo ortaggio.

La melanzana ha origine dall’India, ma si è espansa in varie zone del Mondo, tra cui la Cina, l’Africa e anche l’Italia. Tuttavia, se vogliamo coltivare nell’orto, è bene che iniziamo subito a piantarne i semi in un vivaio riscaldato. Infatti, il tempo di crescita delle melanzane è lungo e può superare i cinque mesi.

Se aspettiamo la primavera, riusciremo a raccogliere le melanzane solo ad estate inoltrata. Se invece iniziamo già ora, a maggio o inizio giugno potremo già raccogliere le prime melanzane e gustarle in anticipo.

Piantiamo questo straordinario ortaggio a gennaio per un orto ricchissimo e un grande raccolto in primavera

Ovviamente, le piante devono restare nel vivaio solo fino alla primavera e poi è bene che siano trapiantate nell’orto. Una volta messe nell’orto, le melanzane non hanno bisogno di tantissima cura, ma è importante tutelarle dalle erbacce.

Anche i parassiti possono infastidirle, soprattutto gli afidi, che vanno combattuti perché mettono in pericolo anche tantissime altre piante. Inoltre, è bene potare regolarmente la pianta, così da migliorare la resa finale.

Ricordiamoci, poi ,di bagnarle regolarmente, ma non troppo spesso, perché comunque la melanzana resiste bene anche se non viene irrigata di continuo. Verso la fine della primavera potremo così raccoglierle e portarle in cucina, dove ci regaleranno tantissimo gusto a chilometro zero.

Approfondimento

Non solo con pangrattato e pomodoro, ecco la ricetta perfetta per melanzane al forno veloci e appetitose.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te