Perché in Turchia toccarsi i denti è sintomo di spavento 

Ogni popolo dispone di una cultura ben definita. La bellezza dell’incontro interculturale risiede proprio nel fascino di potersi influenzare e di poter conoscere gesti e comportamenti di cui mai altrimenti avremmo saputo l’esistenza.

Il patrimonio culturale di un popolo non include esclusivamente il linguaggio e le arti, ma anche tutto ciò che sta all’origine di essi. La cultura italiana, ad esempio, è famosa in tutto il mondo per il linguaggio del corpo. Le gesta e i movimenti che ne fanno parte costituiscono autonomamente una vera e propria forma di comunicazione.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Il linguaggio del corpo

Così come in Italia, anche altri Paesi sono famosi per una grande partecipazione delle mani e delle braccia durante il parlato. La Turchia è una di questi.

Il popolo turco è molto simile a quello italiano sotto questo punto di vista. Non ci sarebbe da stupirsi, infatti, se una comunicazione tra due individui di queste due culture avvenisse con successo anche senza l’utilizzo di parole.

Soprattutto nella popolosissima Istanbul, città che conta più di 15 milioni di abitanti, vedere persone che utilizzano gesti per enfatizzare ciò che vogliono dire è all’ordine del giorno.

Chi in attesa al semaforo, chi al telefono o per strada, non notare il linguaggio del corpo del popolo turco è semplicemente impossibile.

I movimenti inconsapevoli

Tra i vari gesti presenti nella cultura turca, ce ne sono alcuni che sono molto interessanti e incredibilmente affascinanti. Uno di questi è il toccarsi i denti quando si ha paura. Sembra incredibile ma in moltissimi ultimamente si chiedono perché in Turchia toccarsi i denti è sintomo di spavento.

Se si chiedesse ad un turco il perché di questo gesto, probabilmente non conoscerà la risposta. Infatti è un movimento inconsapevole, talmente radicato nella cultura che molti non ne conoscono il significato.

Sono pochi quelli che sanno che il gesto deriva da una credenza popolare secondo cui, nel caso si provi una forte paura improvvisa, gli incisivi superiori potrebbero cascare dallo spavento. Proprio per questo il toccarsi denti simulerebbe il gesto di rimetterseli apposto, dopo essersi ripresi da uno shock.

Scoprire il perché in Turchia il toccarsi i denti è sintomo di spavento potrebbe non essere una domanda di vitale importanza, ma di certo molto interessante.

Consigliati per te