Per una domenica fuori porta da favola ecco questo giardino principesco scelto dai vip per le loro feste senza spendere molti soldi

Tra le ultime coppie che hanno deciso di sposarsi in questa villa con giardino fiabesco ci sono la nipote di Lady Diana, Kitty Spencer, e il magnate Michael Lewis.

Il posto, in effetti, ha un’atmosfera principesca, anche se in realtà ci sono di mezzo prelati, piuttosto che principi. La proprietà è infatti un regalo di papa Clemente VIII Aldobrandini al nipote cardinale, Pietro, alla fine del 1500. Ma la differenza, evidentemente, è irrilevante.

Magiche atmosfere a due passi dalla Capitale

Eccoci a Villa Aldobrandini, nel cuore dei Castelli Romani, a Frascati. Un gioiello rinascimentale che accoglie con tutta la sua imponenza appena arrivati nella piazza di questa località. Quasi come guardasse dall’alto noi visitatori, stupiti dalle sue bellezze.

La facciata che vediamo è severa, razionale, con un mosaico di piante che salgono sulla collina attraverso una serie di terrazzamenti.

Ma è il giardino all’italiana alle sue spalle che calamita tutti gli sguardi. Siepi di ortensie e platani secolari occupano lo spazio e abbracciano un ampio ninfeo che raggiunge i 2500 metri quadrati di ampiezza, tra fontane e scene mitologiche, giochi d’acqua, statue e strumenti realizzati per emettere suoni. Come dicono gli esperti, un trionfo del gusto barocco dell’epoca, cha lascia a bocca aperta anche noi moderni. Un insieme ad elevato tasso di stupore, insomma.

E che continua nelle vicinanze, nella Sala del Parnaso, con decori che ne arricchiscono pareti, soffitti, pavimenti. All’interno della villa la meraviglia prosegue con altri decori, con i mirabili affreschi del Cavalier d’Arpino, il maestro di Caravaggio.

Per una domenica fuori porta da favola ecco questo giardino principesco scelto dai vip per le loro feste senza spendere molti soldi

Questa residenza con giardino, da cui la vista verso la Capitale è super, rappresenta una delle dodici Ville Tuscolane che dal 1500 in poi i rappresentanti nobiliari ed ecclesiastici dell’epoca hanno scelto per allontanarsi dal caos di Roma (c’era anche allora).

A Villa Aldobrandini possiamo entrare in genere per cene di gala o eventi, come i matrimoni, appunto. Oppure attraverso visite guidate con organizzazioni locali.

Nel giardino possiamo passeggiare però in occasione di manifestazioni all’aperto, come i concerti d’estate. Oppure quando il Comune, d’accordo con i proprietari, la famiglia Aldobrandini, apre le porte a tutti per godere di questo straordinario scrigno floreale.

Da visitare poi nelle vicinanze le scuderie della Villa in cui è allestito il Museo Tuscolano. E dall’altra parte della piazza, il giardino di Villa Torlonia.

Per una domenica fuori porta da favola, anche questo luogo, ora parco comunale, è un modo per “incontrare” bellezze naturali e artistiche, tra lecci e sughere secolari e un originale Teatro delle Acque.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te