Per liberare casa dal punteruolo del grano serve un solo rimedio naturale sgrassante

Se lo notiamo in casa è meglio agire subito prima che sia troppo tardi. Non aspettiamo, ma agiamo all’istante. E per liberare casa dal punteruolo del grano serve un solo rimedio naturale sgrassante, quindi non è nemmeno troppo complesso da fare. L’importante è seguire accuratamente un metodo, non distrarsi e completare l’obiettivo.

Tra i mille insetti che si possono trovare in casa, il punteruolo del grano si trova solitamente in cucina. Esistono molte specie che attaccano diversi alimenti. Avevamo visto in passato come risolvere il problema del punteruolo rosso, quello che attacca le palme. Ma esiste anche quello nero, che attacca gli abeti, oppure quello che attacca il cotone. Quello sicuramente più comune in casa è quello del grano, ovvero quello che si inserisce nella credenza della cucina e attacca pasta, riso, pane, frumento e orzo.

Per liberare casa dal punteruolo del grano serve un solo rimedio naturale sgrassante

Dato che non è un piacere averlo in casa vediamo come eliminare il punteruolo del grano. Dunque, appena nella credenza vediamo qualcosa di marrone, piccolissimo, con 6 zampe possiamo dare l’allarme. La prima cosa da fare purtroppo è buttare i pacchi di cibo aperti dove sono andati questi minuscoli coleotteri. Sì, questi appartengono alla famiglia dei coleotteri, ma non hanno le ali.

Lo step successivo è controllare per bene anche i pacchi chiusi. Infatti a volte questi riescono a forare la plastica ed entrare nei pacchi chiusi. La cosa migliore da fare è una: spostare la pasta in dei contenitori di plastica o di vetro chiusi con un tappo. Non lasciamo il cibo nel loro contenitore, chiuso magari da un elastico o da una molletta. In commercio esistono proprio dei porta pasta o cerali che si possono acquistare a poco prezzo.

Dopo aver tolto tutto puliamo

Ora che la dispensa è vuota dobbiamo assolutamente pulirla per bene e disinfettarla. Per farlo useremo una soluzione di acqua bollente e liscivia di cenere. Quello che occorre fare è prendere un bel secchio con 1 bicchiere di liscivia e 5 bicchieri di acqua. È importante rispettare questo rapporto, quindi se vogliamo usare 2 bicchieri di liscivia, i bicchieri d’acqua saranno 10.

Ora che abbiamo il nostro mix puliamo e disinfettiamo bene la nostra dispensa. La liscivia può anche essere sostituita dall’aceto. Ma il metodo originale della nonna è con la liscivia, usatissima in passato anche per le faccende domestiche.

Approfondimento

Che bomba che è questo mix per pulire il vetro della doccia dalle incrostazioni più dure

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te