Oltre che per le difese immunitarie della pelle questa barriera alimentare ricca di nutrienti e minerali rallenterebbe raggrinzimento e rughe

Si chiama xerosi cutanea e riguarderebbe una mancanza di idratazione della pelle che porterebbe all’invecchiamento, la cosiddetta xerosi senile. Senza gli adeguati trattamenti, una dieta mirata e l’utilizzo delle difese immunitarie, la pelle potrebbe seccarsi, diventare ruvida e screpolarsi riportando danni di diverso tipo. Sono soprattutto le lacerazioni che si verificherebbero con maggiore frequenza e sarebbero più difficili da curare.

Ci sono diverse creme a base di acido ialuronico che facilitano la guarigione stimolando la formazione di nuove cellule epiteliali. Altre antimicrobiche, invece, proteggerebbero la zona colpita per evitare infezioni e contaminazioni. Con il passare del tempo la cute diventa sempre più fragile e la mancanza di elementi nutrienti, sommata all’impiego di farmaci, potrebbe peggiorare la situazione. Come spesso accade sono molti i rimedi naturali che ci vengono incontro.

Oltre che per le difese immunitarie della pelle questa barriera alimentare ricca di nutrienti e minerali rallenterebbe raggrinzimento e rughe

Per evitare un danneggiamento grave della pelle è necessario utilizzare le creme dopo ogni doccia o bagno cercando di limitare il contatto con l’acqua allo stretto necessario. Gli oli naturali a base di calendula o mandorle avrebbero proprietà naturali idratanti e rigeneranti e combatterebbero l’invecchiamento e il danneggiamento della pelle. Smog, agenti atmosferici e anni che passano sono fattori difficili da controllare. L’olio di argan o di jojoba, oltre che protezione, garantiscono anche nutrimento fondamentale per la pelle.

Le buone abitudini contribuiscono a mantenere in salute la pelle del viso e del corpo. Evitare il fumo, consumare meno alcol possibile, dormire un numero di ore sufficiente, non prendere il sole senza protezioni elevate, aiutano la pelle a stare bene. E anche la dieta non deve essere trascurata. Evitare cibi grassi e dare spazio a quelli più nutrienti e salutari come vitamine, proteine, minerali e antiossidanti potrebbe fare la differenza.

Indicazioni fondamentali

Oltre che per le difese immunitarie della pelle, alcuni alimenti rappresentano una barriera alimentare a 360 gradi e non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta.

Gli omega 3 e gli omega 6 danno importanti benefici alla pelle, ai capelli e alle unghie. Avrebbero un ruolo imprescindibile per il mantenimento di una forte struttura della pelle e sarebbero una barriera contro raggrinzimento e secchezza. Per questo sono considerati importanti elementi antiage che devono essere assunti attraverso il consumo di cibi ricchi di acidi grassi essenziali come i pesci magri. Ma anche attraverso appositi integratori indicati dal medico o dal nutrizionista. Ci accorgiamo della carenza di questi grassi buoni proprio nel momento in cui la pelle inizia a perdere elasticità, le unghie si indeboliscono e i capelli diventano più fragili. Secondo le indicazioni del CREA, l’assunzione di questi grassi buoni potrebbe arrivare al 2% delle calorie totali.

Lettura consigliata

Dieta a base di vitamine, omega 3 e acqua iposodica, ecco come ridurre il girovita durante le vacanze senza smettere di mangiare

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te