Non tutti conoscono questa pianta straordinaria che è un toccasana per placare gli irritanti sintomi dell’allergia

I dati parlano chiaro. Secondo alcune ricerche scientifiche, le reazioni allergiche al polline, o agli allergeni presenti nell’ambiente, interessano quasi il 25-30% della popolazione. E sono sempre più in aumento a causa del cambiamento climatico.

Lacrime, starnuti, tosse, apnee notturne, asma, sono questi alcuni sintomi riscontrati in chi soffre di allergia primaverile. Per chi ne patisce non è una novità, eppure non tutti conoscono questa pianta straordinaria che è un toccasana per placare gli irritanti sintomi dell’allergia.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Una rosa particolare

Questa pianta che può essere utilissima a supporto anche degli altri trattamenti contro l’allergia, è la rosa canina.
Si tratta di una pianta cespugliosa e spinosa che cresce spontanea lungo i sentieri, nei terreni incolti e nei boschi. La sua fioritura avviene in tarda primavera, nei mesi tra maggio e giugno.
Il fiore è bellissimo, di un colore che va dal bianco al rosa, che è impossibile non notare.
Per questo, spesso e volentieri, viene anche utilizzata come pianta ornamentale e piantata per abbellire il balcone, o il terrazzo.
Nel caso, questo è proprio il periodo giusto per effettuare la semina di questa pianta meravigliosa. E si può fare sia da seme che da talea.

La particolarità della rosa canina è che quasi tutte le sue parti sono utilissime non solo per prevenire le allergie. Infatti, i fiori e le foglie vengono utilizzate per preparare infusi e tisane, ideali contro il raffreddore, diarrea ed altri sintomi influenzali.

Ed anche i suoi (falsi) frutti chiamati cinorrodi, che sono simili a delle bacche di un colore rosso intenso, sono ricche di vitamina C ed utilizzate per vari scopi medici. Ciò nonostante, non tutti conoscono questa pianta straordinaria che è un toccasana per placare gli irritanti sintomi dell’allergia.

Prepariamo una bevanda per placare i sintomi dell’allergia

In questo articolo, abbiamo parlato di una pianta con cui non è indicato prepararci delle bevande!
Ma in questo caso, vediamo come preparare un buonissimo infuso, da preparare con le bacche di rosa canina, reperibili anche in questo periodo dell’anno.

Inseriamo in un pentolino dell’acqua e portiamola ad ebollizione. Una volta raggiunta, spegniamo il fuoco ed immergiamoci un cucchiaio di bacche.
Fatto ciò, basterà coprire e lasciare in infusione per 10 minuti. Trascorso il tempo necessario, filtriamo l’infuso ed è pronto per essere consumato.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te