Non solo sci e skilift ma anche buona cucina e castelli da fiaba in queste 2 stupende località

Le piogge dell’ultimo weekend hanno già portato delle spruzzate di neve sulle nostre montagne. Difficile capire adesso se per gli appassionati di sci sarà una grande stagione. Sicuramente c’è ottimismo e tanta voglia di sciare dopo gli ultimi due sfortunati inverni. Rimettiamo sugli smartphone le applicazioni dei bollettini della neve e teniamoci pronti a tirare fuori dagli armadi sci e materiali tecnici. Ma per gli appassionati della montagna a 360 °, non solo sci e skilift ma anche buona cucina e castelli da fiaba in queste 2 stupende località.

Un vero e proprio gioiello medievale

La prima tappa del nostro viaggio non poteva che partire dal Trentino Alto-Adige. Tra mercatini di Natale, piste da sci, scenari da fiaba e buona cucina, questa regione offre davvero di tutto. Con un’accorta ricerca, potremmo andare a scovare delle mete un po’ meno frequentate dal turismo di massa. Ma non per questo meno belle, anzi, spesso sono proprio le perle nascoste a lasciarci dei ricordi indelebili. È il caso di Castel Thun, all’ingresso della Val di Non, famosissima per le sue mele di qualità. Su di un’altura vicina all’abitato di Vigo di Ton, è appollaiato un castello che risale al medioevo e che ha visto nei secoli parecchi lavori. Il fascino è ancora intatto, con la presenza addirittura di un ponte levatoio che ci riporta indietro nei secoli. Attenzione, però che il castello è attualmente visitabile solo nei giorni di sabato e domenica dalle 09:30 alle 17.

Non solo sci e skilift ma anche buona cucina e castelli da fiaba in queste 2 stupende località

Aperto sempre di sabato e domenica con gli stessi orari del sito precedente anche il meraviglioso Castel Beseno. Siamo nel Comune di Besenello, sempre in provincia di Trento, in una posizione che domina tutte le vallate circostanti. Un castello che con le sue mura, i suoi percorsi, i cortili e gli affreschi ci riporta davvero indietro nel tempo. Il maniero ospita anche al suo interno un museo. Tutta questa zona merita una bella visita approfondita, perché nelle prossime settimane ospiterà anche mercatini e avvenimenti natalizi. Senza considerare il piacere della cucina locale, dolce e salata, gli ottimi vini e i prodotti del famoso artigianato locale. Non andiamocene senza aver assaggiato i famosi canederli, i taglieri di affettati, il tortel di patate, gli spatzle e lo strudel. Solo per citare qualche gustosissimo esempio.

Approfondimento

Tra tramonti da favola e castelli medievali ecco 2 mete italiane poco conosciute con i migliori hotel

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te