Non solo mare in Salento ma anche un borgo con origini particolari

ferie

Quando si parla di ferie e vacanze estive tutti sognano le mete esotiche o tropicali lontane dall’Italia. Spiagge bianchissime, mare trasparente e giorni di totale relax.

In realtà l’Italia, non ha nulla da invidiare ai luoghi d’oltremare. Anzi le nostre spiagge, ogni anno, sono prese d’assalto da tantissimi turisti stranieri e italiani. Inoltre, il nostro Paese ha una grande varietà di paesaggi. Alcune Regioni, ad esempio, sono dotate di catene montuose ma anche di spiagge e mare. Pensiamo all’Abruzzo o alla Calabria.

Molti turisti prediligono le mete affollate e mondane. Mentre altri amano il relax, lontano dal caos e dai luoghi gremiti di gente.

Le bellezze del posto

Il Salento è uno dei posti che ogni anno viene preso d’assalto. Questo luogo fa letteralmente innamorare i suoi visitatori. È una terra circondata dal mare, ubicata nella parte meridionale della Puglia.

Il Salento ha una forte identità culturale. Ma è anche ricca di tradizioni molto affascinanti. Per non parlare della cucina a base di ingredienti poveri, ma molto saporiti e nutrienti.

Questo luogo è  famoso per le sue spiagge incantate. Ogni turista rimane estasiato nel vedere il celeste del mare che si fonde con il colore del cielo, le distese di sabbia bianchissima e i fondali tutti da scoprire.

Non solo mare in Salento ma anche un borgo con origini particolari

Ma il Salento non è solo mare. A pochi chilometri dalle spiagge più frequentate, troviamo un entroterra davvero affascinante. Piccoli borghi e zone di campagna da visitare assolutamente.

Spostiamoci a Calimera un paesino di circa 7000 abitanti a pochi km dalla meravigliosa Lecce. Questo luogo fa parte della “Grecìa Salentina”, dove ancora viene parlato il griko, una sorta di dialetto greco.

Proprio il nome del Paese deriva da “Kalimera”, che nella lingua greca vuol dire “buongiorno”.

Nella centralissima Piazza del Sole, si erge la Chiesa Matrice dedicata a San Brizio, patrono del Paese. La Chiesa è stata costruita sulle rovine di un vecchio tempio e presenta una pianta a croce latina.

Molto suggestiva è anche la Chiesa di San Vito, ubicata fuori dal centro abitato. Al suo interno viene conservato un masso con al centro un grande foro. Secondo un rito antico e pagano questa pietra garantiva la fertilità sia alla terra che alle donne.

Ancora oggi è usanza, passare la Pasquetta nei pressi della Chiesa di San Vito e attraversare il foro nella pietra.

Non solo mare in Salento ma anche questo borgo dove si possono ammirare i dolmen. Parliamo di monumenti funerari formati da una pietra piatta che poggia due altre pietre infisse nel terreno.

Insomma, Calimera è un Paese tutto da scoprire.

Lettura consigliata

Si potrebbe raggiungere anche a nuoto questa paradisiaca isola del Salento circondata dal mare limpido e fondali tutti da scoprire

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te