Non solo edilizia e trasporti ma lavoro assicurato per queste figure essenziali che mancano nelle telecomunicazioni

Il Mondo e la società cambiano in continuazione. Così come alcune professioni e lavori sono meno necessari di una volta, allo stesso modo si aprono nuove opportunità. Non spetta a noi dare giudizi sulla volontà e sulla capacità di trovare lavoro per chi lo cerca veramente. Ma d’altro canto Seneca diceva che “non esiste un vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare”.

Approfittiamo così di questo spunto per segnalare che il mondo delle telecomunicazioni sta cambiando in maniera completa. Ed anche molto rapida. Così, si affacciano all’improvviso nuove opportunità. Questo è simile a ciò che sta capitando nell’edilizia e nei trasporti. Queste opportunità potrebbero essere colte da chi è tanto volenteroso da apprendere le nuove capacità richieste. In questo ambito, infatti, ci sono grandi finanziamenti in corso (così come d’altronde in altri settori toccati dall’economia verde). Non solo edilizia e trasporti ma lavoro assicurato per queste figure essenziali che mancano nelle telecomunicazioni.

Ne mancherebbero tra le 5.000 e le 10.000 unità

Il monito arriva anche da una fonte autorevole quale il DigitEconomy.24 (report del Sole 24 Ore e della Luiss Business School). Mancherebbero migliaia di giuntisti. O meglio, di figure che siano formate appositamente per compiere questo tipo di attività. Il giuntista è l’operaio specializzato nel collegare cavi di fibra ottica. Questi servono a collegare le reti di fibra ottica in modo che la connessione arrivi nelle varie parti degli edifici. La stima varia dalle 5.000 alle 10.000 unità. È un dato di fatto che specializzarsi in questa mansione significhi trovare molto verosimilmente un lavoro per i prossimi anni. Peraltro, anziché diminuire, la necessità di questo impiego dovrebbe aumentare. E forse approfittare della mancanza di manodopera potrebbe portare ad un’offerta di stipendio più alta.

Come se non bastasse, attorno al mondo della fibra ci potrebbe essere una vera e propria miniera di posizioni aperte e ricercate. Infatti, i cavi della fibra non hanno bisogno esclusivamente di essere collegati. Ci sarebbe anche bisogno di operai che materialmente effettuino gli scavi. E allo stesso modo c’è bisogno di figure tecniche in grado di compiere le rilevazioni da fare nelle case degli utenti. Ecco dunque ulteriori possibilità rappresentate dall’arrivo di questa nuova tecnologia.

Non solo edilizia e trasporti ma lavoro assicurato per queste figure essenziali che mancano nelle telecomunicazioni

Concretamente, i corsi di formazioni e le attività di incentivo al lavoro sono delegati alle Regioni. Queste, in base alle necessità provenienti dal mondo delle attività, dovrebbero occuparsi di incentivare la formazione e la partecipazione dei giovani. Entro il 2025 si sarebbe dovuto completare il piano europeo della Gigabit Society. L’idea è di fornire ai cittadini europei connessioni rapide, città intelligenti ed in grado di assicurare una copertura completa della rete.

Il progetto ancora è lontano dal completamento. Ecco allora che per molti volenterosi si potrebbe delineare un’occupazione per i prossimi anni. E per quanti invece cerchino altri tipi di opportunità, ecco 5 lavori ben retribuiti che possono essere fatti anche senza la necessità di una laurea ed alcuni anche da casa.

Consigliati per te