Non solo deumidificatore, per togliere umidità e puzza da casa potremmo utilizzare questi ingredienti naturali e comuni

Quando le temperature sono basse, le nostre case rischiano di essere invase dalle tracce di muffa e umidità. Infiltrazioni, piogge esterne, perdite, condense, poca areazione, infatti, potrebbero essere la causa scatenante di questo problema non così raro.

Ad essere più soggette a questo fenomeno sono sicuramente le case di campagna o di mare, ma questo non esclude gli altri tipi di abitazione. Anche i vapori della cucina e del bagno, infatti, potrebbero favorire ambienti più umidi.

In inverno spesso siamo costretti a dover stendere la biancheria in qualche stanza, aumentando le percentuali di umidità. Potrebbero, quindi, comparire delle macchie antiestetiche, che emanano un cattivo odore, ma che soprattutto potrebbero influire sul nostro stato di salute. Se è vero che dovremmo mantenere una certa quantità di umidità in casa, l’esagerazione potrebbe, a volte, dare luogo a infezioni respiratorie.

Per vivere in un ambiente sano dovremmo sempre seguire delle buone abitudini per evitare il fenomeno. Nel caso in cui ci siamo problematiche non gestibili, sarà meglio contattare degli specialisti del settore.

Non solo deumidificatore, per togliere umidità e puzza da casa potremmo utilizzare questi ingredienti naturali e comuni

La prima cosa che si dovrebbe fare è procurarsi un deumidificatore che abbia delle dimensioni e potenza relativa alla stanza dove vogliamo sistemarlo. Possiamo aiutarci a combattere cattivi odori, o le prime tracce di umidità, con alcuni prodotti casalinghi.

Infatti, non solo deumidificatore, per togliere umidità e puzza da casa potremmo utilizzare questi ingredienti naturali e comuni, che non ci costeranno molto. Ad esempio, se mescoliamo un bicchiere di aceto bianco e mezzo di acqua, potremmo impiegare il mix per le prime macchie.

L’aceto contribuirà anche a neutralizzare l’odore tipico dell’umidità. Meglio spruzzarlo diluito sempre con uno spray e poi strofiniamo con un panno. Per un’azione ancora più efficace, possiamo aggiungere qualche goccia di olio di tea tree.

La gomma arabica, invece, potrebbe aiutarci a eliminare l’umidità all’interno degli armadi, ma anche nelle piccole stanze, oltre ad allontanare la puzza.

Stesso risultato potremmo averlo con il gel di silice, adatto a diminuire i livelli di umidità nelle stanze fino a 50 mq.

Direttamente dalla cucina

Il bicarbonato di sodio sembra essere un buon alleato per diminuire le macchie e l’odore sgradevole dovuto all’umidità. Basterà strofinarlo sulla superfice macchiata e poi togliere l’eccesso con un panno.

Invece, per togliere l’umidità in eccesso, potremmo inserirlo dentro dei sacchettini da riporre all’interno dei mobili.

Utilissimo anche il sale marino per neutralizzare la puzza ed evitare la formazione di macchie. Mettiamolo dentro le bustine e posizioniamolo nei punti strategici.

Mentre se lo mescoliamo con il succo di limone, potrebbe eliminare le macchie di muffa presenti in alcuni tessuti. Utilizziamo la scorza, invece, per deodorare alla perfezione gli ambienti.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te