Nessuno avrebbe mai immaginato che un frutto che mangiamo abitualmente ci potesse far risparmiare sulle spese dentistiche

Avere un sorriso bianco splendente, degno di una pubblicità di dentifricio, è il sogno di tanti. Purtroppo, però, con il tempo, i denti tendono a macchiarsi e ad ingiallire. Un po’ è una questione genetica, ma molto lo fanno le cattive abitudini: sigarette, liquirizia, cioccolato… Sono davvero tanti gli alimenti e le cattive abitudini che fanno ingiallire la nostra dentatura.

In commercio si trovano tanti prodotti che promettono miracoli, ma bisogna stare attenti che non rovinino lo smalto! Decisamente più sicuro è affidarsi al proprio dentista per un trattamento ad hoc. Sicuro sì, ma anche decisamente più costoso…

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Spesso non ci si pensa. Ma a volte abbiamo le soluzioni a portata di mano. E in genere si tratta di rimedi davvero molto semplici ed economici. E infatti, nessuno avrebbe mai immaginato che un frutto che mangiamo abitualmente ci potesse far risparmiare sulle spese dentistiche.

Sbiancare i denti utilizzando le bucce di banana

Il procedimento è molto semplice. Basta prendere una banana matura, ma non troppo ( non deve essere ancora marrone né tanto meno nera!) e sbucciarla. Ricavare una striscia dalla buccia e iniziare a strofinare la parte interna (quella bianca) sui denti: sia sull’arcata superiore che su quella inferiore. L’operazione richiede un paio di minuti circa. A questo punto, una volta che tutti i nostri denti sono ricoperti da questa ‘pasta di banana’, lasciar agire per una decina di minuti. In questo lasso di tempo, cercare, per quanto possibile, di tenere la bocca aperta e con le labbra lontane dai denti.

Trascorsi 10 minuti, strofinare i denti con uno spazzolino asciutto per far penetrare bene la pasta della buccia del frutto anche tra un dente e l’altro. Eseguire movimenti circolari per 2-3 minuti.

Quindi risciacquare bene con acqua e dentifricio per togliere tutti i residui di banana.

Eseguire il trattamento una volta al giorno per 1 mese. Vedremo i primi risultati già dopo 2 settimane.

Proprietà 

Ma se nessuno avrebbe mai immaginato che un frutto che mangiamo abitualmente ci potesse far risparmiare sulle spese dentistiche, quali sono le ragioni per cui questo trattamento è così benefico?

La buccia della banana contiene acido salicilico e acido citrico. Il primo elimina in modo naturale placca e tartaro, mentre il secondo è particolarmente efficace nell’eliminazione delle macchie scure.

Ma non è ancora finita. La buccia di banana contiene infatti potassio, magnesio e manganese, tutti importantissimi minerali utili per rafforzare e mantenere in salute la nostra dentatura.

Infine, si tratta di una sostanza non abrasiva che non rovina lo smalto dei denti.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te