Lo chiamano il paese del teatro questo borgo arroccato su una collina vista mare, ideale per una gita estiva in giornata 

Molti di noi hanno già impostato la modalità “vacanze estate 2022”, almeno per quanto riguarda le ricerche su come trascorrere il proprio tempo libero da giugno a fine settembre. Infatti, con l’estate la voglia di girare e di partire con macchina, aereo, treno o qualsiasi altro mezzo di locomozione è praticamente irresistibile.

Tra i programmi in previsione potrebbero esserci dei viaggi più lunghi, la classica settimana o i 15 giorni di ferie, magari da trascorrere al mare. Se così fosse potremmo valutare di fare “armi e bagagli” e trasferirci per un po’ in una delle mete marine più suggestive dell’estate italiana.

Al contrario, per entrare già nel mood vacanziero, potremmo sfruttare il weekend o anche solo una giornata per visitare un borgo che promette di lasciare senza parole.

Lo chiamano il paese del teatro questo borgo arroccato su una collina vista mare, ideale per una gita estiva in giornata

A metà strada tra Finale Ligure e Pietra Ligure sorge uno dei borghi più belli d’Italia. Il suo nome è Verezzi, appartenente al comune di Borgio Verezzi in provincia di Savona, Liguria. Le origini di questo diamante incastonato in una collina vista mare sembrano saracene, anche se la leggenda vuole che siano stati i pirati a edificarlo.

La visita in questo meraviglioso luogo, soprattutto in estate, sarà accompagnata dal costante profumo di macchia mediterranea, carrubo e ginepro. Gli scatti, invece, ruberanno scorci di mare tra le casette intonacate di rosa e fatte di pietra.

A condurci alla scoperta di questo gioiello della Liguria, poi, saranno infiniti vialetti simili a mulattiere, piccole salite scavate nella roccia, archi e sottopassaggi.

Cosa vedere

Verezzi si può tranquillamente visitare in giornata, anche se l’atmosfera senza tempo, silenziosa e ridente potrebbe accoglierci per più di un giorno senza annoiare mai. Questo borgo è suddiviso in quattro borgate e con ognuna potremmo fare il pieno di bellezze da ricordare per sempre.

Roccaro è la prima borgata, disseminata di percorsi naturalistici e tipiche crêuze, cioè sentieri stretti e circondati da verde. Qui, imperdibile sarebbe la cappella della Madonna Immacolata di origini settecentesche.

Crosa, seconda borgata verosimilmente situata nella zona più alta di Verezzi, sembra essere direttamente scavata nella pietra. Da vedere ci sarebbero l’Arma Crosa, una caverna carsica, il Mulino Fenicio e la Croce dei Santi, luogo di pellegrinaggio.

Poggio, terza borgata di Verezzi, si sviluppa attorno a un’antica torre. Questo è il luogo da dove poter ammirare alcuni terrazzamenti destinati alla coltivazione di ulivi e viti.

Infine, c’è Piazza, forse la borgata più conosciuta per via della sua piazza Sant’Agostino. Questa, insieme alla chiesa del Diciassettesimo secolo, a poche casette e a una lingua di mare, è la scenografia che ospita dal 1967 il famosissimo Festival Teatrale.

A Piazza, dal 10 luglio al 10 agosto, è un pullulare di attori e opere, che spaziano da quelle moderne ai grandi classici. Per questo, allora, lo chiamano il paese del teatro questo borgo che è diventato famoso soprattutto grazie all’arte della recitazione che prende possesso di Piazza ogni anno.

Lettura consigliata 

Premiate bandiera blu 2022 queste 2 mete estive italiane hanno spiagge pulitissime dove trascorrere indimenticabili vacanze al mare

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te