Le uniche piante che ci possono portare tantissimi soldi e farci diventare ricchi

I fiori e le piante non smetteranno mai di stupirci. Noi di ProiezionidiBorsa abbiamo spesso raccontato come coltivarle, piantarle e curarle. Alcune, se trattate bene, possiamo addirittura usarle come ingrediente per le nostre preparazioni culinarie. In questo articolo, ad esempio, spieghiamo come rendere perfetti i nostri piatti aggiungendo qualche fiore.

Oggi, però, vogliamo parlare di alcuni fiori e alcune piante che possono davvero cambiare la nostra vita. Non tanto o solo in termini di benessere, ma anche di portafoglio. Ecco le uniche piante che ci possono portare tantissimi soldi e farci diventare ricchi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Fiori e zafferano

Sappiamo tutti che lo zafferano è carissimo: il suo sapore delicato ha conquistato tutto il mondo. Gli esperti ci dicono che costa così tanto perché raccoglierlo e produrlo sono due procedure da svolgere manualmente, sempre per avere un prodotto di altissima qualità.

Inoltre, se pensiamo allo zafferano pensiamo soprattutto all’oriente, all’Iran e all’India in particolare. In Italia ci sono alcune coltivazioni intensive di zafferano, specialmente nel Centro-Sud: Marche, Toscana, Umbria e Sardegna.

Zafferano sul balcone

Sempre se non vogliamo aprire una produzione industriale di zafferano, possiamo anche noi produrlo sui nostri balconi. Infatti, per partire alla coltivazione di questa spezia dobbiamo partire dai bulbi.

Li possiamo trovare da un fiorista ben fornito, o farceli arrivare per posta, ordinandoli su internet. Attenzione, però. Una volta che piantiamo i bulbi, ricordiamoci che non amano assolutamente i ristagni d’acqua. Quindi, dobbiamo bagnarli spesso ma con molta parsimonia.

Tuttavia, la buona notizia è che, come per gli altri bulbi, lo zafferano non ha bisogno di particolari cure.

Come raccoglierlo

Questo può essere il passaggio più difficile dell’intero processo. Infatti, i suoi fori si apriranno solo per pochissimi giorni per poi appassire molto velocemente.

Infatti, gli stimmi di zafferanno andranno raccolti subito, meglio proprio al primo giorno della fioritura. Usiamo una pinzetta per rimuoverli e riporli in un contenitore. Dobbiamo essere molto delicati.

Il contenitore andrà, poi, sigillato a dovere per garantire tutto l’aroma dello zafferano. Ecco le uniche piante che ci possono portare tantissimi soldi e farci diventare ricchi.

Consigliati per te