blank

Sembra incredibile ma questi fiori sono commestibili e buonissimi da mangiare

Siamo sempre alla ricerca di novità e di nuove strade. Vogliamo sempre cercare di innovare il nostro modo di cucinare e renderlo più colorato e bello. Infatti, sono già moltissimi gli italiani che stanno mettendo questa pianta in frigorifero, per ottenere dei benefici straordinari.

Noi di ProiezionidiBorsa vorremmo oggi parlare di colori e cibo. O, meglio ancora, di come rendere i nostri piatti più colorati. Come? Ebbene, usando alcuni fiori eduli, o commestibili.

Infatti, non tutti sanno che ci sono dei fiori che possiamo usare nelle nostre ricette e mangiare. Certo, forse la prima volta che mangiamo un fiore non sappiamo cosa aspettarci. Tuttavia, dalla seconda volta in poi non potremo più farne a meno. Sembra incredibile ma questi fiori sono commestibili e buonissimi da mangiare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Primule

Il nome ci racconta un po’ della loro storia. Le primule, infatti, sono il primo fiore che vediamo nascere in primavera. Per chi ama le camminate in montagna e in collina, riconoscere questo fiore è molto facile.

Il colore dei suoi petali è spesso il giallo, anche se a volte possiamo trovare delle primule anche di altri colori. Quando andiamo a usarla in cucina, ricordiamoci che della primula usiamo i fiori, le radici e il rizoma.

Per quanto riguarda i fiori, sono ottimi a insaporire e abbellire dei dolci, delle marmellate. Le radici e il rizoma, che altro non è se non il fusto sotterraneo, sono estremamente saporiti ma anche ricchi di primaverina. In sostanza, sono derivati dell’acido salicilico che è un ottimo analgesico e antinfiammatorio.

Pratolina o margheritina

Tutti conosciamo le margheritine: fiore diffuso dalle alpi al mare, spesso nei prati o anche lungo le strade che usiamo. Possiamo raccoglierlo in primavera, specialmente dal mese di marzo a quello di giugno.

Se ci ricordiamo bene, le nostre nonne lo facevano sempre seccare per poi riporlo in vasi di vetro. Possiamo aromatizzare zuppe o risotti, dando loro una pennellata di dolcezza. Se, invece, optiamo per delle infusioni, il loro beneficio sarà soprattutto la depurazione e la diuresi. Infatti, sembra incredibile ma questi fiori sono commestibili e buonissimi da mangiare.

Viola del pensiero

Infine, il fiore più colorato: la viola del pensiero. Dobbiamo raccoglierlo di prima mattina e possiamo anche consumarlo fresco. I grandi chef, oltre alle classiche insalate di stagione, li friggono con la pastella. Sono deliziosi, e coloratissimi!

Consigliati per te