Le informazioni da raccogliere per adottare un cane senza commettere errori

Tutti sono d’accordo sul fatto che i cani andrebbero adottati e non acquistati. Con tutti i quattro zampe abbandonati in canili e rifugi spendere soldi per comprare un cucciolo è davvero sbagliato. Almeno da un punto di vista etico e morale.

Vale sempre la pena, poi, ricordare che prima di acquistare o adottare un animale bisognerebbe acquisire la consapevolezza che diventerà il nostro compagno per anni.

Per tutto il tempo in cui vivrà dipenderà dal padrone che dovrà occuparsene senza liberarsene alla prima occasione.

Adottare un cane in canile o rifugio sarà un’esperienza bellissima. Tuttavia, dopo aver portato a casa un animale proveniente da un canile sarà necessario comportarsi in maniera più attenta. E ciò soprattutto se già adulto. Vediamo, allora, quali sono le informazioni da raccogliere per adottare un cane senza commettere errori.

Cosa fare

Il cane adottato ha bisogno da parte del suo padrone di una certa sensibilità. Se adulto, potrebbe avere subito dei maltrattamenti. E per questo motivo risultare nervoso o in preda a brutti ricordi che riaffioreranno senza motivo apparente.

Informarsi

La prima cosa da fare, ancora prima di portarlo a casa, è parlare con i responsabili della struttura. Si dovranno fare domande riguardo al passato dell’animale e, nel limite del possibile, gli operatori sapranno dare le risposte cercate.

Tuttavia, frequentemente, è difficile ricostruire esattamente il passato di un animale. Questo perché molti cani potrebbero avere avuto una vita travagliata. Nonché aver vissuto in case diverse. O, addirittura, essere stati ritrovati per strada.

Il responsabile del canile, una volta arrivato il cane, cercherà di compilarne un profilo per cercare di darlo in adozione alle persone più adatte.

In molti sostengono che sia abbastanza semplice capire se il cane ha paura delle persone. Meno facile sarà capire quanti traumi ha subito.

Addestramento

Una volta portato a casa sarà necessario capire cosa teme e di cosa ha paura il cane.

Nel caso in cui tenda ad abbaiare e agitarsi, quando lasciato da solo, potrebbe aver subito un vero e proprio trauma da separazione. In questo caso sarà possibile rivolgersi al veterinario. E farsi consigliare un esperto di psicologia canina che saprà suggerire come comportarsi.

Solitamente i cani che provengono dai canili non sono stati adeguatamente addestrati. Addestrare un cane adulto è decisamente più complicato rispetto all’addestramento di un cucciolo.

Sarà importantissimo essere molto tolleranti. E cercare di non prendersela con il cane.

Il veterinario sarà in grado di consigliare degli addestratori esperti per aiutare il cane traumatizzato ad adattarsi alla nuova vita.

Ecco, dunque, quali sono le informazioni da raccogliere per adottare un cane senza commettere errori.

Consigliati per te