Le 5 cose indispensabili da portarsi dietro se passiamo il Ferragosto in montagna

Viste le temperature così alte degli ultimi giorni in tanti hanno deciso di passare Ferragosto in montagna. L’aria più fresca, l’ombra naturale dei boschi, i piedi immersi in un laghetto rigenerante. Nonostante sia piena estate, in montagna il tempo può cambiare davvero velocemente. Quindi, è importante sapere cosa portare dietro per non rischiare di avere problemi. Vediamo insieme quali oggetti non possono mancare nel nostro zaino per passare una giornata tranquilla e rilassante.

Le 5 cose indispensabili da portarsi dietro se passiamo il Ferragosto in montagna

Siamo in piena estate, quindi l’ultima cosa a cui pensiamo è coprirci. Eppure, quando inizia a calare la sera o se compare qualche nuvola, si inizia a sentire un po’ freddo. Questo non solo potrebbe regalarci un bel raffreddore, ma anche rovinarci la giornata. Motivo per cui è sempre meglio portarsi dietro una bella felpa con cappuccio. Basterà legarla in vita e siamo pronti anche per fare un po’ di trekking leggero. Il cappuccio, poi, ci potrà riparare da eventuali folate di vento.

Un’altra cosa fondamentale è avere le gambe coperte

Il primo istinto sarebbe quello di indossare i pantaloncini e via. Ma in montagna è facile imbattersi in piante urticanti, arbusti con spine o altro. Quindi, avere le gambe coperte ci può proteggere da questi piccoli inconvenienti. Per non parlare delle punture di insetti. Per evitare che zanzare e altri insetti fastidiosi ci prendano di mira, evitiamo di mettere il profumo.

Parlando proprio di insetti, non possiamo dimenticare lo spray repellente. Teniamolo sempre a portata di mano, perché sudando ci sarà bisogno di riapplicarlo. E se qualche insetto dovesse pizzicarci, meglio portare anche un dopo puntura. Applicandolo sulla zona interessata, eviteremo il bruciore e il prurito.

Crema solare non solo al mare

I raggi UV possono scottarci non solo in spiaggia ma anche in montagna. Usiamo la protezione solare in viso, va bene anche una 30 SPF, se siamo già abbronzati. Meglio la 50 SPF, se invece abbiamo la carnagione molto chiara.

Per finire, una cosa a cui in pochi pensano. Infatti, andando in montagna si sa che la scarpa deve essere comoda. Uno scarponcino da trekking sarebbe l’ideale, ma anche una scarpa da ginnastica può andare bene. Ma non solo bisogna avere scarpe comode, anche i calzini devono esserlo.

Infatti, usare dei classici calzini in cotone non è l’ideale. Meglio proteggere il piede da eventuali vesciche che si possono formare dopo lunghe passeggiate. Scegliamo un calzino in spugna che assorbe bene il sudore ed è molto più confortevole.

Ecco, quindi, le 5 cose indispensabili da portarsi dietro se passiamo il Ferragosto in montagna. Con questi oggetti potremo goderci in tranquillità la giornata senza avere problemi.

Approfondimento

5 opzioni last minute per trascorrere un Ferragosto indimenticabile senza spendere una fortuna.

Consigliati per te