Lavare il piumone in lavatrice non sarà più un problema con questo piccolo e banalissimo trucchetto

Il nostro valido alleato contro le rigide temperature invernali, un conciliatore del sonno, l’oggetto che ci concede una coccola calda, il piumone.

Siamo ormai a ridosso della stagione invernale ed è il momento giusto per tirare fuori il nostro piumone e procedere al lavaggio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

In tema piumone, una domanda che spesso molti si pongono è se possa essere lavato in lavatrice senza rovinarlo.

La bella notizia è che il piumone, che sia esso di piuma d’oca o sintetico, può essere lavato in lavatrice senza nessun rischio.

Lavare il piumone in lavatrice non sarà più un problema con questo piccolo e banalissimo trucchetto

L’unica e fondamentale regola da seguire è quella di assicurarsi che il piumone sia comodamente contenuto in lavatrice e che abbia sufficiente spazio, altrimenti meglio portarlo in lavanderia.

Il trucchetto geniale

Per avere un lavaggio più efficace, un trucchetto banalissimo, che pochi conoscono, è quello di iniziare il ciclo di lavaggio con una centrifuga. Questo gesto permetterà di eliminare tutta l’aria dal piumone e favorisce l’assorbimento dell’acqua e del detersivo quando parte il ciclo di lavaggio.

Ma come fare per lavare il nostro piumone in lavatrice in modo efficace?

Come lavare il piumone

Per garantire una buona pulizia e una profonda igienizzazione del nostro piumone è necessario un lavaggio abbastanza intenso. Se la lavatrice lo prevede impostare il programma dedicato, altrimenti utilizzare un programma per capi sintetici e una temperatura di base di 40 gradi o al massimo 60 in base al grado di sporco.

Il lavaggio deve essere effettuato con un sapone rigorosamente liquido meglio evitare le polveri. Aggiungere sempre additivo e igienizzante/disinfettante in forma liquida.

Al termine del lavaggio avviare un ciclo di solo risciacquo, con l’aggiunta di ammorbidente e con centrifuga impostata al massimo sui 1.400-1.600 giri.

Per l’asciugatura utilizzare l’asciugatrice impostata su un programma dedicato o su un programma di asciugatura della durata di 2 ore.

Se non si è impossesso di asciugatrice, stendere il piumone al sole e lasciarlo asciugare perfettamente. Se necessario riporlo al sole più giorni consecutivi per assicurarsi un’asciugatura minuziosa.

In caso di piumone in piuma d’oca, successivamente al lavaggio e in procinto di asciugatura, è fondamentale ricordarsi di aprire le piume, facendo incamerare quanta più aria possibile.

Lavaggio a mano

Se si preferisce lavare il piumone a mano, le regole da seguire sono più o meno le stesse. Assicurarsi di utilizzare un sapone liquido neutro e lasciare le coperte in ammollo per almeno 4/5 ore. Procedere ad un accurato risciacquo anche fino a 6 volte, l’acqua del risciacquo dovrà essere limpida e priva di residui di sapone.

Dunque, lavare il piumone in lavatrice non sarà più un problema con questo piccolo e banalissimo trucchetto.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te