La particolarissima pianta ornamentale che ha ispirato famosi poeti per il suo fascino

Bonsai o alberello, questa meravigliosa pianta con la sua piccola infiorescenza rosa conquista da sempre gli animi delle persone. All’apparenza si presenta come una pianta delicata, ma in realtà è molto resistente e particolare per la sua guttazione continua.

La sua continua sudorazione la rende una pianta ornamentale particolarissima ed ammaliante, unica nel suo genere che ha ispirato famosi poeti per il suo fascino. Come non ricordare “Piove su le tamerici salmastre ed arse,…” di D’annunzio. Una poesia che cita questo grazioso arbusto ricordandolo per sempre in una dolce e profonda riflessione sulla natura che ci circonda.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

La particolarissima pianta ornamentale che ha ispirato famosi poeti per il suo fascino

Scientificamente chiamata Tamerix, la tamerice è una pianta molto affascinante non solo per la sua sudorazione ma anche per la infiorescenza. Bellissimi fiorellini rosa che fanno sembrare da lontano un’affascinante nuvola rosa.

La sua particolarità è la guttazione. Questo processo è una sorta di sudorazione della pianta che espelle delle piccole goccioline di liquido chiaro, salato. A lungo andare quest’ultime formano varie gocce che cadono come una pioggerellina.

Inoltre la corteccia della pianta è ricca di tannini che possono essere utilizzati anche come rimedio naturale per sintomi influenzali.

Come coltivare questa affascinante e resistente pianta anche in vaso

La tamerice è una pianta che può arrivare fino ai 5 metri di altezza, ma è possibile trovarla nei vivai anche sotto forma di grazioso bonsai. Oppure anche come piccolo alberello che non cresce molto per essere coltivato comodamente in casa o fuori al terrazzo.

La coltivazione di questa meravigliosa pianta è molto semplice. Non necessita di particolari attenzioni in quanto si adatta tranquillamente quasi ad ogni tipo di esposizione, assolata, ventosa, ma non al buio o con le gelate invernali.

Mentre il terreno può essere di tipo sabbioso e non calcareo. La pianta è predisposta con radici profonde che gli permettono di assorbire la giusta umidità anche durante un clima torrido. Per questo motivo non necessità di irrigazioni abbondanti se la pianta è in giardino. Mentre se si vuol coltivare la pianta in vaso, bisogna irrigare non appena il terreno sarà asciutto tastandolo con la punta delle dita.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te