La cura delle piante da esterno durante la stagione fredda

In un articolo precedente, ci siamo occupati di come bisogna prendersi cura delle piante da interno con l’arrivo del freddo.

Infatti, il cambio di stagione crea un grande condizionamento e modifica radicalmente l’habitat. Alcune specie possono soffrire parecchio, arrivando a dirittura a morire durante questa stagione. Chi ha un giardino, un terrazzo o un balcone, potrebbe decidere di non portare dentro le sue piante. Lasciarle fuori però determina la necessità di avere delle accortezze. Vediamo allora di cosa abbiamo bisogno per la cura delle piante da esterno durante la stagione fredda.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Resistere al calo delle temperature

Le piante più grandi sono sicuramente più difficili da posizionare in casa. Per questa ragione spesso siamo costretti a lasciarle all’esterno. Nelle regioni più a nord, dove le temperature scendono molto, ovviamente c’è una maggiore necessità di proteggerle. Non è un grande problema, ma solo se ci premuriamo di sistemarle bene. Per prima cosa dobbiamo occuparci di farle resistere al freddo. Quindi è bene capire quali luoghi esterni sono più protetti: questi potrebbero essere angoli, luoghi bassi, o dietro una parete o un mobile. Basterà sistemare i vasi dove il vento freddo non può intaccare le piante.

Un’altra accortezza potrebbe essere quella di coprire le piante. È necessario anche fissare il fusto e i rami di quelle più folte, in modo da resistere al vento. Contro la grandine in vece non c’è altra soluzione che un telo di plastica. Questo andrà forato in alcuni punti, in modo da creare un ambiente simile a una serra. Il telo creerà un microclima che manterrà la temperatura calda e abbastanza costante.

La cura delle piante da esterno durante la stagione fredda

In commercio esistono ripiani e mobiletti da giardino di varie dimensioni e forme. Acquistarne uno potrebbe essere una scelta intelligente. Soprattutto se abbiamo piante aromatiche, come il basilico che raramente sopravvive all’inverno, possiamo riporle nel mobiletto e coprirle con un telo plastificato. Anche questi vengono prodotti e venduti appositamente.

In fine, un tema importante è la pacciamatura. Con questo termine si intende l’azione di proteggere con segature, trucioli, corteccia, paglia o torba le radici delle nostre piante. Questo accorgimento le isolerà e farà anche da concime.

Alla fine dell’inverno, col primo sole, vi basterà aprire le vostre piante e lasciar respirare la nuova aria primaverile. Ora conoscete le regole della cura delle piante nella stagione fredda. Non aspettate che sia troppo freddo per sistemarle.

Approfondimento

Occuparsi delle piante d’appartamento con l’arrivo della stagione fredda

Consigliati per te