Occuparsi delle piante d’appartamento con l’arrivo della stagione fredda

Pochi giorni fa nel nostro emisfero c’è stato l’equinozio d’autunno. Esso segna il passaggio dalla stagione calda quella invernale. Nel giorno dell’equinozio avviene che i raggi del sole si posizionano perpendicolarmente all’asse terrestre, tagliando perfettamente i due poli. Accade così che il giorno e la notte hanno durata simile in quasi tutto il mondo.

Ognuno di noi, anche inconsapevolmente subisce questo mutamento di stagioni, risultandone condizionato. Oltre alla specie umana, però, anche le nostre piante ne subiscono gli effetti.

È importante imparare come prendersene cura proprio in questi momenti di cambiamento climatico, affinché possano essere sempre rigogliose.

Vediamo allora come occuparsi delle piante d’appartamento con l’arrivo della stagione fredda.

Occhio agli sbalzi di temperatura

Negli ultimi anni ci stiamo abituando ad avere piovaschi e temporali inaspettati che fanno spesso crollare le temperature. In questi casi, e con l’arrivo delle basse temperature, dovremmo cercare di proteggerle dagli sbalzi di temperatura. Specialmente se le vostre piante hanno trascorso l’estate al caldo del vostro giardino o del vostro terrazzo, ora avranno bisogno di un occhio di riguardo.

Ecco a cosa dobbiamo prestare attenzione

Se decidiamo di spostare le piante all’interno, i termosifoni e caloriferi sono da tenere lontani. Certo, dipende anche dal tipo di pianta, ma generalmente sono quelle medie a soffrire questa vicinanza. Le piante grandi come filodendro, tronchetto della felicità, ficus, possono essere lasciate vicino alle fonti di calore. Mentre quelle più piccole potrebbero perdere le foglie. Ci sono piante piccole, come l’orchidea che ama il caldo. Mentre altre come le piante grasse che soffrono terribilmente il clima caldo e secco.

Tra gli sbalzi di temperatura ci sono anche i colpi d’aria che penetrano dalla finestra. Ogni qual volta dell’aria fredda colpisce la pianta, essa perde energia. Meglio sempre salvaguardarle nel momento in cui facciamo arieggiare la casa. Poi possiamo acquistare dei paraspifferi, utili per la dispersione di calore.

Per ciò che riguarda l’innaffiatura dovrebbe evitarsi quando i caloriferi sono accesi. Questo tenderebbe a seccare la terra all’interno dei vasi. Annaffiamo le piante solo quando la terra risulta secca. Cerchiamo di nebulizzare anche le foglie di quelle piante che non ne soffrono (per esempio le piante grasse). Quindi cercate di non bagnarle eccessivamente.

La luce del sole è importante anche durante l’inverno. Quindi posizionate le piante dove ne possono godere almeno qualche ora al giorno.

Occuparsi delle piante d’appartamento con l’arrivo della stagione fredda

Per tenere sotto controllo l’umidità, si può creare un contenitore non troppo alto dove metteremo dei ciottoli. Riempiamo leggermente il vassoio e posizioniamolo in un luogo caldo.

Se le foglie cominciano a presentare delle macchie, aiutate la pianta con un tonico che spruzzerete sulle foglie: 4 cucchiaini di bicarbonato in un litro d’acqua e olio di Murphy.

Cercate di rimuovere la polvere e la sporcizia accumulatasi sulle vostre piante con uno spruzzatore. Siate molto delicati con quelle piccole.

Durante l’inverno, infine, è assolutamente vietato mettere concime. Anche per loro è il momento di riposare e il concime le attiverebbe senza motivo.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.