La cosa più sorprendente da vedere in Albania che stupirà gli appassionati di storia e architettura e chi ama il divertimento

Una delle mete più interessanti per i viaggi in Europa. Al di fuori dei circuiti di massa del turismo ma ricca di spunti interessanti per chi vuole fare una vacanza alla scoperta della storia, della natura e dell’architettura.

Sono moltissime le mete suggerite dai tour operator ma fra le più interessanti non può essere trascurata una gita al lago di Scutari. L’omonima cittadina è conosciuta come la capitale culturale albanese, ricchissima di edifici e monumenti ma anche di attrazioni naturali, fra cui appunto il lago. Lo specchio di acqua dolce più esteso dei Balcani. Gita praticabile in bicicletta con rilassanti soste fra le calette per nuotate.

Nel cuore dell’Albania sorge Berat, denominata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità grazie ai suoi tesori architettonici di origine ottomana. Inconfondibili i suoi quartieri abbarbicati sulle colline vicino al fiume Osum con le tipiche case dalle piccole finestre colorate e i giardini rigogliosi.

Per poi finire a Tirana, la capitale. Ricca di storia e di un rinnovato fermento culturale. Sede di famosi festival internazionali ma anche di locali e discoteche. Ecco la cosa più insolita e sorprendente da vedere se trascorrerete una vacanza in Albania che stupirà gli appassionati di storia e architettura ma anche chi ama il divertimento.

Ecco la cosa più sorprendente da vedere in Albania che stupirà gli appassionati di storia e architettura e chi ama il divertimento

Stiamo parlando dei funghi di cemento. Sono 750 mila e sono disseminati in tutto il paese. Si possono vedere fra le montagne, sulle spiagge, si trovano sui marciapiedi o in mezzo alle pianure. Queste strutture di cemento che ricordano vagamente dei funghi, sono state costruite per volere del dittatore Enver Hoxa fra gli anni’50 e ‘80. Si tratta di bunker. Ve né uno ogni 4 abitanti. Erano postazioni per ospitare una o due sentinelle nel timore di un’ipotetica invasione del paese.

Ecco che i cittadini albanesi, anziché rinnegare il doloroso passato hanno saputo recuperare e dare nuovo significato a queste bizzarre architetture militari. Trovandosi ovunque, sono diventati luoghi ideali di aggregazione sociale. Proprio a Tirana è stato inaugurato il Bunk’Art e il Bunk’Art 2. Una via di mezzo fra un museo storico e una galleria d’arte. Ma gli utilizzi di questi bunker sono vari, molti sono diventati locali alla moda, altri case vacanze in affitto o rifugi per animali. Il fotografo olandese David Galjaard li ha immortalati in bellissimi e suggestivi scatti raccolti in un libro dal titolo “Concresco” per il quale ha vinto il premio 2012 Aperture Foundation/Paris Photo First Photobook Award.

Ecco la cosa più insolita e sorprendente da vedere se trascorrerete una vacanza in Albania che stupirà gli appassionati di storia e architettura ma anche chi ama il divertimento.

Consigliati per te