La chiamano la piccola Parigi ed è la regina indiscussa di tutte le città italiane che incanta e sorprende chiunque la visiti

Si dice che l’Italia sia la nazione più bella del mondo. C’è chi critica aspramente questa affermazione, ma c’è anche chi la condivide pienamente. Qualunque sia il giudizio personale, sta di fatto che la nostra penisola, se non la migliore, è sicuramente uno dei luoghi più belli del mondo.

Dalla Capitale alle ricchezze del nord e del sud, ogni parte regala grandi emozioni. Il primo con le sue montagne e il secondo con i suoi fantastici mari e il sole cocente. Da un capo all’altro dell’Italia non possiamo che ammirarne le bellezze e tutta la ricchezza che ha da offrirci. A proposito di ricchezza culturale e simbolica, c’è una città che più di altre spicca per la sua storia e la sua infinita cultura. Se non è Roma, non può che essere colei che l’ha preceduta.

La chiamano la piccola Parigi ed è la regina indiscussa di tutte le città italiane che incanta e sorprende chiunque la visiti

Ci riferiamo ovviamente a Torino. In precedenti articoli come questo (link qui) abbiamo parlato di alcuni luoghi tipici della città, ritenuti addirittura “incantati”. Oggi, Noi della Redazione vogliamo descrivere e parlare piuttosto della Torino di tutti i giorni, quella di chi la visita immedesimandosi in chi la vive. Sì, perché c’è una grossa differenza tra l’occhio del turista e quello del residente e ciò vale per qualsiasi luogo.

Torino da abitante significa addentrarsi nelle stradine del centro storico, ammirandone l’architettura simil-francese che tanto ricorda Parigi e le sue ruelles (letteralmente, vicoli). Significa anche ritrovarsi nell’immenso verde tipico del Nord Italia e delle zone montagnole e collinari. Inoltre, vivere la città vuol dire calarsi in una realtà che mostra due diverse facce della stessa medaglia.

Tra il centro e la periferia

Chi decide di recarsi a Torino per la prima (ma anche seconda o terza) volta, non potrà esimersi dall’ammirare la sua parte più “vera”. Non stiamo parlando soltanto dell’eleganza che contraddistingue il suo centro e le sue piazze, ma della periferia o comunque dei quartieri della movida. Uno di questi è San Salvario, storico rione popolare recentemente riqualificato e centro delle notti brave torinesi. Cenare in un ristorante della zona o sorseggiare un cocktail in un bar alternativo è fondamentale per scoprire le due facce della città-Signora per eccellenza.

La chiamano la piccola Parigi ed è la regina indiscussa di tutte le città italiane che incanta e sorprende chiunque la visiti.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te