Investire su un titolo azionario che ha già recuperato i livelli pre-coronavirus?

In linea di principio investire su un titolo azionario che ha già recuperato i livelli pre-coronavirus dovrebbe/potrebbe essere una buona opportunità di investimento. Soprattutto, poi, se la società si chiama IMA e se, come riportato dal Corriere Economia, potrebbe essere inserita tra quelle protette dalla golden power allargata.  Lo strumento che consente al governo di proteggere le aziende strategiche ponendo un veto, se è il caso, a loro acquisizioni da parte di società straniere, salvaguardandone la governance e l’assetto proprietario.

La regola principale per chi vuol investire sui mercati, però, deve essere prudenza e gestione del rischio. Nel caso specifico le voci che circolano sui dati relativi al primo trimestre 2020 non sono molto buoni, almeno secondo gli analisti di Equita Sim. La loro previsione è un calo dei ricavi del -10% a 295 milioni di euro e un debito netto in crescita di quasi 100 milioni di euro a 732 milioni di euro rispetto a fine anno. Come portafoglio, invece, si aspettano un calo del 4% a 953 milioni di euro per effetto di una presa ordini in flessione del 10% su base annua.

Questi numeri sicuramente non spingono a investire sul titolo azionario nonostante abbia già recuperato i livelli di quotazione pre-coronavirus. Come vedremo, però, anche l’analisi grafica induce alla prudenza.

Prudenza che è confermata dalle raccomandazioni degli analisti che hanno un consenso medio Outperform, ma un prezzo obiettivo medio che esprime una sopravvalutazione del 20%.

Analisi grafica e previsionale sul titolo IMA

IMA (MIL:I.M.A.) ha chiuso la seduta del 28 aprile a quota 66,05€ in ribasso del 3,22% rispetto alla seduta precedente.

Come si vede dal grafico il titolo ha corso molto dai minimi di febbraio recuperando di fatto tutta la perdita. La corsa, però, sembra essere arrivata al capolinea. La settimana in corso, infatti, vede la proiezione rialzista in corso molto indebolita. La rottura, da confermare in chiusura di settimana, di area 68€ non è un buon segnale. Tuttavia solo una chiusura settimanale inferiore a 63,81€ (II° obiettivo di prezzo) metterebbe crisi lo scenario rialzista facendo invertire la tendenza in corso al ribasso.

Da notare che, in ogni caso lo spazio al rialzo è molto limitato visto che il III° obiettivo di prezzo (74,86€) è molto vicino alle quotazioni attuali.

IMA

IMA: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Approfondimento

Per approfondimenti sul titolo azionario I.M.A. clicca qui.

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te