Il ponte di Genova punto di partenza per un piano di investimenti centrato su Salini Impregilo?

Durante la giornata del 28 aprile il nuovo ponte di Genova che unisce le due sponde del Polcevera ha visto il raggiungimento di un nuovo traguardo. L’ultima campata è stata innalzata e sistemata dalla joint venture che vede Salini Impregilo e Fincantieri in prima linea. Pensando alla storia dei lavori pubblici italiani, essere riusciti in un anno a completare i 1067 metri della struttura che verrà completata entro luglio 2020 è praticamente un miracolo.

Se, però, il modello “ponte di Genova” dovesse diventare il nuovo standard italiano e far ripartire un piano nazionale per l’ammodernamento delle infrastrutture del Bel Paese, Salini Impregilo potrebbe averne molti benefici. D’altra parte l’Italia ha bisogno di ripartire, di ammodernare le proprie infrastrutture e, in quest’ottica, il successo della ricostruzione del ponte di Genova potrebbe essere un ottimo punto di partenza. Senza considerare che un grande piano di manutenzione e di ricostruzione che desse lavoro a milioni di persone.

Secondo le raccomandazioni degli analisti il consenso medio è HOLD, mantenere, con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione di circa il 10%. Un altro aspetto importante è che la società presenta bassi livelli di valutazione, con un enterprise value pari a 0,32 volte il suo fatturato. Ci sono, quindi, ampi spazi di crescita. In questo senso va anche interpretato il Price to Book ratio di Salini Impregilo che vale 0,9 ed è molto inferiore a quello medio del settore di riferimento, 1,3.

Ricordiamo, infine, che la società ha una forte presenza all’estero (clicca qui per leggere)

Analisi grafica e previsionale sul titolo Salini Impregilo

Salini Impregilo (MIL:SAL) ha chiuso la seduta del 28 aprile a quota 1,348€ in ribasso dello 0,15% rispetto alla seduta precedente.

La proiezione in corso sul time frame settimanale è rialzista e il I° obiettivo di prezzo (1,3153€) è stato raggiunto e rotto al rialzo. Le quotazioni, quindi, adesso sono dirette verso il II° obiettivo di prezzo in area 1,9801€. La massima estensione del rialzo si trova in area 2,6449€ (III° obiettivo di prezzo).

Solo chiusure settimanali inferiori a 1,3153€ potrebbero mettere in discussione lo scenario rialzista.

salini impregilo

Salini Impregilo: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Approfondimento

Puntare su Fincantieri potrebbe essere la scommessa vincente per il mese di maggio

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te