In arrivo l’aumento delle pensioni minime INPS fino a 780 euro

Con la Riforma del sistema pensionistico si può ben sperare che sia in arrivo l’aumento delle pensioni minime INPS fino a 780 euro. Nelle intenzioni del Governo vi è difatti quella di garantire ai pensionati italiani degli anni futuri un assegno mensile che consenta un’esistenza dignitosa. A dicembre 2021 verrà meno la misura sperimentale di Quota 100 e sul tavolo delle trattative compare la proposta di una pensione di garanzia. Si tratterebbe di un’opportunità previdenziale per quei lavoratori che possono far leva unicamente sul calcolo contributivo del rateo mensile spettante.

Nell’articolo “Quanti anni di contributi bisogna avere per la pensione minima?” i Lettori troveranno indicazioni relative al montante contributivo. Ciò perché l’accesso al trattamento pensionistico minimo comunque presuppone il possesso di requisiti sia anagrafici che contributivi. Inoltre i sindacati si stanno battendo per ridurre lo svantaggio di chi si vedrà calcolare l’assegno pensionistico unicamente tramite il regime contributivo. Si intende garantire un aumento del rateo previdenziale proprio a questi lavoratori che versano contributi dal 1°gennaio 1996, anno di introduzione del sistema contributivo.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

In arrivo l’aumento delle pensioni minime INPS fino a 780 euro

Fra le proposte dei sindacati rientra quella di equiparare la pensione minima al reddito di cittadinanza. Il massimo importo che un percettore del sussidio governativo riceve mensilmente è pari difatti a 780 euro. Al contribuente che vive da solo l’INPS assicura un’integrazione reddituale di 500 euro e 280 di contributo per le spese di locazione.

Garantire a chi percepisce la pensione minima un rateo pari al reddito di cittadinanza significherebbe passare da 515 a 780 euro. Nello specifico, la proposta di un aumento pensionistico mira ad assicurare un’integrazione economica proprio ai contributivi puri. Così spetterebbe un incremento dell’assegno fra 650 e 780 euro ai lavoratori per i quali il calcolo pensionistico si effettua col solo sistema contributivo. L’accesso all’eventuale aumento del rateo previdenziale ovviamente raggiungerebbe unicamente i contribuenti appartenenti a fasce reddituali basse.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.