Imperdibile borgo salentino riconosciuto in tutto il Mondo per i suoi vini spettacolari

Su ProiezionidiBorsa abbiamo parlato molto spesso delle bellezze del Salento, descrivendo non solo le bellissime coste, ma anche i borghi più caratteristici.

Anche in questo articolo, cercheremo di entrare nel vivo di uno dei paesi più belli di questa magica terra. Oggi, infatti, parleremo di Salice Salentino, una piccola cittadina in provincia di Lecce che conta circa 8.000 abitanti.

Imperdibile borgo salentino riconosciuto in tutto il Mondo per i suoi vini spettacolari

Salice Salentino è sicuramente punto di riferimento mondiale per la produzione dei vini.
Il vino prodotto in queste terre è ormai rinomato in tutto il Mondo e possiede già da tempo la Denominazione di Origine Controllata (DOC).

La produzione del vino rosso parte da vitigni a bacca nera Negroamaro. Questa particolare uva è costituita da acini ovali e medio-grossi, di colore nero violaceo, talvolta mischiati con Malvasia Nera. Le quantità variano tra lo 0 ed il 15%.

Ciò che si ottiene è un vino di colore rosso rubino, che in base all’invecchiamento assume tonalità color mattone. Possiede un odore intenso ed un sapore armonico, robusto e vellutato.
È ideale da accompagnare a pastasciutta (soprattutto il ragù), carni miste cotte in vari modi e formaggi.
Il rosato, invece, ha una nota fruttata molto particolare e si accompagna benissimo con primi piatti leggeri, salumi, carni bianche e fritti.

Per quanto riguarda il bianco, invece, il vitigno è per il 70-100% Chardonnay. Questo vino vivace e frizzante, ha un colore paglierino chiaro ed un sapore delicato e fruttato.
Si abbina perfettamente ad antipasti leggeri, formaggi teneri, frutti di mare e molluschi.
Buonissimo anche il Pinot bianco, che esprime tutto il suo potenziale con pesce, verdure e formaggi teneri.

Cosa vedere a Salice Salentino

Abbiamo visto che Salice Salentino è un imperdibile borgo salentino riconosciuto in tutto il Mondo per i suoi vini spettacolari. Ma oltre a questo, consigliamo di visitare anche le bellezze di questo paese.

Degna di nota è la bellissima Chiesa madre di Santa Maria Assunta, risalente al XVI secolo.
Dopo un crollo avvenuto nel marzo del 1689, la struttura venne ricostruita e ultimata nel 1713. Particolare è anche il convento dei Frati Minori, risalente a metà del 1500, eretto dove già esisteva una chiesetta dedicata alla Madonna del Soccorso.

Fra le architetture militari, ricordiamo il bellissimo Castello Monaci, che risale al XVI secolo.
Utilizzato inizialmente come luogo di culto, fu conquistato da diverse famiglie nobili e soggetto a varie ristrutturazioni.
Al suo interno vi sono numerose opere d’arte di notevole interesse storico-culturale ed artistico.
Ora è una struttura ricettiva di gran lusso, gestita da privati.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te