Il possesso di questa banconota stampata in molte versioni frutta un bel tesoretto

Sicuramente nel passaggio tra la lira e l’euro abbiamo conservato qualche banconota o moneta italiana. Conviene aprire i vecchi cassetti e tentare di trovare le 5.000 lire di carta. Infatti il possesso di questa banconota stampata in molte versioni frutta un bel tesoretto. Però, meglio chiarire subito, che non tutte le versioni hanno un alto valore di mercato. Infatti gli Esperti della nostra testata giornalistica ora sveleranno come capire quanto vale la 5.000 lire in base all’anno di stampa e al numero di serie.

Cerchiamo la banconota d’oro

Dunque la prima cosa da fare è trovare questa banconota di carta verde e poi tentare di rivenderla sul mercato. Come abbiamo detto non tutte le 5.000 lire hanno lo stesso valore, infatti la banconota, in buono stato di conservazione, ha un valore di facciata di circa 2,50 euro.

Quante vale la 5.000 lire

I collezionisti non danno molto valore alla 5.000 lire del 1964. In questo periodo la Banca d’Italia ha stampato milioni di pezzi e perciò sul mercato sono facilmente trovabili. Solo nel caso in cui un amante di questa banconota storica trova una 5.000 lire in perfette condizioni è disponibile a pagare anche 360 euro.

Ma a quanto pare banconote in fior di stampa di questo tipo non mostrano segni di circolazione. Perciò, chi ha conservato in buono stato la banconota da 5.000 lire può ricavare massimo 30 euro.

Versione del 1966

La Zecca dello Stato nel 1966 ha stampato 4.860.000 copie di 5.000 lire con serie da W1 a W49. Queste banconote nelle migliori condizioni valgono 1.000 euro ma quelle che presentano segni di usura non superano i 100 euro.

Cosa è successo nel 1969

Nel 1969, invece, nuove banconote da 5 mila lire sono state messe sul mercato. Ebbene, proprio le serie da W53 a W61 valgono dai 225 euro ai 1.000 euro in base allo stato di conservazione.

La banconota Colombo con una caravella

Infine nel 1970 una nuova banconota da cinquemila lire con sul rovescio una sola caravella passa di mano in mano tra gli italiani. La serie W63 è estremamente rara e perciò il suo valore a fior di stampa raggiunge anche 1.300 euro a banconota.

Il possesso di questa banconota stampata in molte versioni frutta un bel tesoretto

Dunque tra tutte le serie citate la banconota da 5.000 lire Colombo con una caravella ha un alto valore numismatico.

Consigliati per te