Il motivo numero uno del perché le piante d’appartamento muoiono non è quello che si pensa

Possedere piante d’appartamento è benefico sia per la nostra salute fisica che mentale. È stato provato che possedere un po’ di verde in casa aiuta alla concentrazione, aumenta la creatività e riduce lo stress, purificando la nostra aria. Per alcune persone però, che fanno morire tutto ciò che toccano, lo stress aumenta, piuttosto che diminuire. Tuttavia, nessuno è nato con un pollice nero e il motivo numero uno del perché le piante d’appartamento muoiono non è quello che si pensa. Questo problema, per fortuna, può essere risolto facilmente una volta scoperto, con poche semplici accortezze.

Il motivo numero uno del perché le piante d’appartamento muoiono non è quello che si pensa

Spesso ci siamo lasciati convincere da questa credenza comune che il motivo numero uno di morte di una pianta sia perché ci dimentichiamo di innaffiarla. Ciò è vero in alcuni casi, ma la maggior parte delle volte il vero problema è un’eccessiva quantità di acqua. Molti giardinieri consigliano, specialmente ai nuovi appassionati, di non coccolare troppo le piante d’appartamento annaffiandole tutti i giorni. Questo perché la troppa acqua causa la marcescenza delle radici e, inevitabilmente, la morte delle nostre piantine.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La soluzione

Per annaffiare correttamente le piante, non basiamoci su un orario o un giorno prefissato, ma sentiamo direttamente se il terreno è ancora umido o asciutto. In linea generale, le piante hanno bisogno di acqua quando il terreno è asciutto fino alla seconda falange del dito. Se l’idea di inserire un dito nel terreno non è particolarmente entusiasmante, una buona alternativa è un bastoncino di legno. Una volta inserito nel terreno, se tirandolo fuori sarà umido con della terra attaccata, la pianta non avrà bisogno di acqua. Se d’altronde il bastoncino verrà fuori senza terreno, quello sarà il momento giusto per annaffiare la nostra pianta.

Un ulteriore, importantissimo consiglio, raccomandato da tutti gli esperti di piante d’appartamento, è di possedere un vaso con dei buchi per il drenaggio. È un’accortezza fondamentale per evitare il cumulo di acqua in eccesso sul fondo del vaso e, di conseguenza, la fatale marcescenza delle radici.

Consigliati per te